Martedì, 23 Luglio 2024
Economia

Acciai Speciali Terni, nodo ‘richieste prescrittive’ a sostegno dell’Accordo di programma: gli scenari

Il prossimo 14 novembre il Ministero delle Imprese e del Made in Italy ha convocato le rappresentanze sindacati

Un incontro per aggiornare sulle novità emerse dal confronto tra Governo, regione e proprietà di Acciai Speciali Terni. La Presidente della Regione Donatella Tesei ha convocato questa mattina, giovedì 26 ottobre, una riunione a Palazzo Donini alla presenza dell’amministratore delegato di Finarvedi Mario Arvedi Caldonazzo, del vicesindaco di Terni Riccardo Corridore, del vicepresidente della Provincia di Terni Gianni Daniele e dei rappresentanti dei sindacati.

Dalle notizie in possesso di Regione ed azienda, la DG Competition della Commissione Europea ha trasmesso una comunicazione di risposta al Governo, in cui ha tracciato alcune richieste prescrittive, in merito all’eleggibilità del fondo Pnrr ‘’Hard to abate’’ a sostegno dell’Accordo di programma. Tuttavia l’azienda le ritiene sostenibili, impegnando ulteriormente il Governo ad una risposta alla DG Competition della Commissione Europea, entro 10 giorni lavorativi.

Soddisfazione espressa da Donatella Tesei, per la convocazione dei sindacati presso il Mimit in programma il prossimo 14 novembre. La governatrice ha invitato l’amministratore delegato Caldonazzo a relazionare sullo stato dell’arte. Il dirigente ha ripercorso l’iter e le interlocuzioni che azienda e Regione hanno intrapreso con le Istituzioni nazionali e europee su tutti i temi caratteristici dell’accordo di programma, propedeutico al nuovo piano industriale per il quale, comunque, l’azienda ha già investito circa 100 milioni di euro e, una volta avuto il parere favorevole della Commissione Europea, è pronta ad investire ulteriori 800 milioni di euro nel piano industriale di decarbonizzazione, in parte largamente minoritaria oggetto di finanza agevolata.

Infine Caldonazzo ha contestualmente fornito la disponibilità dell’azienda, come richiesto da Tesei e sindacati, a discutere del piano industriale. L’incontro è proseguito con il confronto, giudicato positivo e propositivo, con Provincia, Comune e sindacati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acciai Speciali Terni, nodo ‘richieste prescrittive’ a sostegno dell’Accordo di programma: gli scenari
TerniToday è in caricamento