Treofan Terni, l’azienda rompe il ghiaccio e chiede la sospensione dello stato di agitazione: a rischio i rapporti con i clienti

Una ulteriore giornata significativa dopo l’intervento del Ministero dello sviluppo economico nella persona del vicecapo di gabinetto Giorgio Sorial

foto di repertorio

E’ una vertenza delicata che coinvolge circa 150 lavoratori del polo chimico di piazzale Donegani. Se ne stanno occupando le organizzazioni sindacali, le istituzioni a livello locale e nazionale oltre che, naturalmente, gli organi di informazione. Anche la giornata di oggi, venerdì 24 luglio, è stata piuttosto significativa a seguito dell’intervento del vicecapo di gabinetto Giorgio Sorial.

La lettera di Sorial e la risposta di Treofan

Una dura presa di posizione quella del Ministero dello sviluppo economico, nella persona di Giorgio Sorial. Dopo aver ricordato gli ultimi accadimenti il vicecapo di gabinetto aveva sottolineato come il dicastero: “È pronto ad intraprendere ogni utile azione a tutela dei lavoratori e dell’integrità aziendale, ove del caso anche proponendo al competente Ministero dell’Università e della Ricerca, di sottoporre ad un riesame la procedura di annullamento della revoca degli incentivi di cui al PON “Ricerca e competitività 2007 – 2013”.

Nel corso della giornata l’azienda ha fatto pervenire una proposta ai soggetti chiamati in causa, chiedendo una sospensione dello stato di agitazione da parte dei lavoratori. Il perdurante sciopero, secondo i vertici di Treofan Italy, sta provocando ingenti danni incrinando il rapporto con i clienti. La consegna attese da circa un mese e la ripresa delle attività dello stabilimento sono condizioni necessarie per ripristinare la fiducia tra le parti.

Ecco perché risulta fondamentale trovare un accordo tra istituzioni e organizzazioni sindacali per garantire il regolare afflusso delle merci, evitando ogni forma di blocco. I vertici hanno anche ricordato come questo periodo sia successivo a quello di emergenza sanitaria, perciò piuttosto delicato dopo le gravi perdite subite.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • Addio a Maria Chiara. Mons. Piemontese: "Non esiste un'app "Immuni" per la droga. La felicità è altrove"

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento