rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Notizie dall'Umbria

Perugia, giovane sequestrato per un debito di droga: arresti e misure cautelari per tutta la banda

Il gruppo criminale aveva legato e imbavagliato il debitore, minacciato con una pistola e fatta saltare una panchina davanti alla sua abitazione

ICarabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Perugia, della Stazione di Ponte San Giovanni e della Compagnia Carabinieri di Cesenatico, hanno eseguito un'ordinanza di applicazione della misura cautelare dell'obbligo di dimora e di presentazione alla polizia giudiziaria nei confronti di 4 persone, tre uomini ed una donna, di età compresa tra i 21 e 25 anni, tutti residenti nella provincia di Perugia, ma due domiciliati a Cesenatico, per sequestro di persona in concorso e per tutti per concorso nella detenzione ai fini di spaccio e cessione di sostanza stupefacente.

Le indagini, ordinate dalla Procura e delegate ai Carabinieri della Compagnia di Perugia, riguardano il sequestro di persona a scopo di estorsione commesso tra la notte del 5 e 6 gennaio 2022 ai danni di un 21enne perugino che, per alcune ore, era stato sequestrato da un gruppo di coetanei al fine di ottenere dei soldi che la vittima doveva poiché ritenuto responsabile, in qualità di intermediario, di un mancato pagamento di 1,5 chili di hashish.

Le attività di intercettazione, i pedinamenti ed analisi dei tabulati, nonché, il contribuito tecnico del RIS di Roma, in poco più di un mese, avevano permesso di eseguire nel mese di febbraio 2022, nei confronti di due soggetti, ritenuti responsabili, uno di sequestro di persona a scopo di estorsione e di cessione di 1,5 kg di hashish, e l'altro di estorsione, avendo estorto alla vittima 1.500 euro, anche attraverso plurime minacce aggravate dall'uso di una pistola, e attraverso materiale esplodente, un'ordinanza di custodia cautelare in carcere.

Nel corso delle indagini è stato possibile identificare la giovane che, in concorso con il soggetto già arrestato per l'estorsione e le minacce aggravate, aveva ricevuto la sostanza stupefacente pari a 1,5 chilogrammi di hashish, attraverso l'intermediazione della vittima (poi sequestrata), nonché, gli altri tre soggetti, che, in concorso con il primo arrestato, avevano ceduto l'hashish.

Due di essi sono stati ritenuti dal giudice per le indagini preliminari anche responsabili del concorso nel reato di sequestro di persona a scopo di estorsione ai danni della vittima, sequestrata per alcune ore nel tentativo da parte dei correi di rientrare nella somma a loro dovuta dagli acquirenti dell'hashish, fuggiti subito dopo la consegna.

Durante la perquisizione nell'abitazione del 21enne, residente in Corciano, i Carabinieri di Ponte San Giovanni hanno rinvenuto due panetti di hashish, del peso complessivo di 170 grammi che il ragazzo alla vista dei militari aveva gettato dalla finestra, ma che gli operanti hanno prontamente recuperando. Nell'abitazione hanno trovato inoltre tutto l'occorrente per confezionare le dosi per lo spaccio.

Il giovane è stato arrestato in flagranza e portato a Capanne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia, giovane sequestrato per un debito di droga: arresti e misure cautelari per tutta la banda

TerniToday è in caricamento