rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Notizie dall'Umbria

Umbria, di ritorno da una battuta di caccia uccide il cane da guardia di un vivaio: “Ho avuto paura”

I fatti a Castiglione del Lago. A pochi metri c’era il padrone dell’animale che stava lavorando: tolte armi e licenza di caccia per tre anni

Spara a un cane al rientro da una battuta di caccia e il prefetto gli revoca la licenza di caccia. Un cacciatore ha presentato ricorso al Tribunale amministrativo regionale dell’Umbria contestando la revoca della licenza di caccia e del permesso di detenere armi e munizioni.

Provvedimento preso dal prefetto di Perugia ed eseguito dai carabinieri di Castiglione del Lago dopo che il cacciatore “di ritorno da solo da una battuta di caccia, aveva esploso un colpo di fucile contro un cane, cagionandone la morte”. Secondo la ricostruzione dei fatti, “l’animale si trovava all’interno della recinzione di un vivaio e, nella ricostruzione del ricorrente, si era mostrato aggressivo, tanto da suscitare nel cacciatore timore per la propria incolumità. Il ricorrente non si era avveduto che nelle vicinanze, coperto dalla vegetazione, si trovava il proprietario del cane, titolare del vivaio”.

I carabinieri di Castiglione del Lago avevano appurato “che il colpo era stato esploso volontariamente, ma che non era dimostrabile che il cacciatore, spaventato dalla vista dell’animale, aveva agito per crudeltà o senza motivo”, ma vista la “pericolosità del colpo partito dal fucile in considerazione della presenza, a poca distanza, del proprietario del cane, non visto dal cacciatore” provvedevano al ritiro delle armi.

Tra il verificarsi dei fatti e l’udienza del Tar, però, sono passati più di tre anni e al cacciatore è stata restituita la licenza e concesso il permesso di detenere armi e munizioni. Così i giudici amministrativi hanno preso atto del della “sopravvenuta carenza di interesse o cessazione della materia del contendere”, chiudendo il caso “con integrale compensazione delle spese di lite”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Umbria, di ritorno da una battuta di caccia uccide il cane da guardia di un vivaio: “Ho avuto paura”

TerniToday è in caricamento