Politica

Evasione, restano sequestrati i 20 milioni del sindaco Bandecchi. Prima della sentenza: "Non capiscono niente"

La decisione della Cassazione che di fatto respinge il ricorso dell'imprenditore di Unicusano, rafforzando l'ipotesi accusatoria della Guardia di Finanza

Una brutta giornata per il sindaco di Terni e leader (molto in voga nelle televisioni nazionali) di Alternativa Popolare Stefano Bandecchi che ha dovuto incassare il no della Cassazione al ricorso presentato dai suoi avvocati per il dissequestro di 20 milioni di euro di Unicusano, una delle più importanti università telematiche in Italia e sua creatura imprenditoriale. La Cassazione ha considerato valida e senza errori formali la ricostruzione della Procura di Roma che aveva affidato le indagini alla Guardia di finanza sull'ipotesi di una importante evasione dell'Ires. Tale Imposta che l'università di Bandecchi dovrebbe pagare in quanto, più che operare come un centro di formazione, svolgerebbe attività tipicamente commerciale.

Una tesi invece sempre respinta anche con toni forti dal sindaco di Terni che ha sempre messo in evidenza come invece Unicusano sia un centro di formazione e ricerca che in alcuni settori supera anche le tradizionali università del Paese. Bandecchi ha commentato la notizia a modo suo prendendo spunto da alcuni titoli di agenzia: "Giustizia batte Bandecchi? "Siamo oltre la frutta: io non pensavo di avere la giustizia come nemico ma devo stare più attento dato che la giustizia risponde al potere, molto spesso". Il leader di Alternativa Popolare continua a sostenere una sorta di teoria del complotto per arginare il suo movimento in forte ascesa che starebbe minando il bipolarismo centrodestra e centrosinistra.

Ben 48 ore prima dalla sentenza della Cassazione il sindaco di Terni, a Perugia per presentare il candidato a sindaco Baiocco, aveva sparato parole pesantissime su magistratura e inquirenti. "Quando qualcuno dovrà decidere se restituirmi i 20 milioni sequestrati molto probabilmente dirà di no perchè la politica entra in tutte le cose, io continuerò a mandare "a fare inculo" chi ha fatto questa indagine perchè non capisce un cazzo. Io non sono intimorito".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evasione, restano sequestrati i 20 milioni del sindaco Bandecchi. Prima della sentenza: "Non capiscono niente"
TerniToday è in caricamento