rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Calcio

Ternana-Perugia 1-0, Cristiano Lucarelli: “Una giornata sognata. Il 29 aprile data speciale per me”

Il mister commenta il successo delle Fere sui biancorossi: “Avere ancora fame, benzina ed onorare il campionato sicuramente non è da poco”

Un guizzo di Alfredo Donnarumma decide il derby Ternana-Perugia 1-0.I rossoverdi conquistano tre punti, confermando il trend ascendente dell’ultimo periodo. Ventitré punti conquistati, nelle ultime undici partite. Una costante quanto evidente crescita testimoniata non solo dei risultati ma anche nelle prestazioni profuse, da inizio marzo. Al termine del match le parole di Cristiano Lucarelli.

Il mister si presenta con la targa “Ho portato la panchina d’oro perché, quando sono venuto a conoscenza di averla vinta, da subito mi sono sentito di condividerla con tutti: società, calciatori, tifosi. La condivido con tutti”. Il successo sui biancorossi: “Una giornata sognata certamente. Oltretutto il 29 aprile è una data speciale per questioni private. I ragazzi sono stati stupendi, fantastici. Hanno dato tutto quello che avevano per regalare una grande gioia ai tifosi. Il fatto di aver vinto deve rappresentare un punto fermo anche per il futuro.”

Sul match: “In realtà volevamo avere un impatto deciso sulla partita. Eravamo curiosi di vederla come l’avevano preparata loro. Ci aspettavamo un avversario maggiormente propositivo. Alla fine hanno optato per due attaccanti veloci per cercare delle ripartenze. In settimana abbiamo lavorato molto sulle palle in uscita. In effetti, al di là della parata di Iannarilli nel secondo tempo, la partita è stata controllata bene, con grande maturità”.

Preparazione al match: “Abbiamo lavorato molto sui pregi degli avversari. Il Perugia ha cambiato tre volte impostazione di gioco. Una partita molto difficile anche da gestire. Siamo stati molto bravi anche a risistemare le cose. Altrettanto bravi nel non schiacciarci”. Futuro del mister: “Siccome io ed il presidente siamo umorali nel caso di sconfitta poteva succedere di tutto” Un aneddoto: “Quando giocammo contro la Cavese mi arrabbiai sul 3-0 perché iniziammo a fare tacchi e punta. Questa cosa gli è piaciuta questa cosa al presidente”

Finale di campionato: “Avere ancora fame, benzina ed onorare il campionato sicuramente non è da poco. Unico rammarico è il rigore al 96 minuto contro il Frosinone. Abbiamo commesso degli errori durante il campionato, cambiato quattro moduli per trovare la quadra. È stato un torneo di apprendistato anche per me”

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ternana-Perugia 1-0, Cristiano Lucarelli: “Una giornata sognata. Il 29 aprile data speciale per me”

TerniToday è in caricamento