rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Narni

Piccoli ciclisti crescono, gli alunni della Primo Levi alla partenza del Giro d’Italia

Gli studenti delle classi prima e quarta della scuola primaria di Narni a bordo del pullman della polizia di Stato: “ Il ciclismo, oltre ad essere uno sport glorioso per i colori nazionali, rappresenta una disciplina che insegna il valore della costanza, della determinazione e il prezzo della fatica”

Anche gli alunni delle classi prima e quarta della scuola primaria Primo Levi erano presenti sabato mattina (13 maggio) alla partenza della tappa del Giro d’Italia che ha avuto luogo in piazza della Repubblica a Terni.

“Abbiamo avuto la possibilità di salire a bordo dell’autobus azzurro della polizia Stradale - spiega l’insegnante Laura Befani - dove alcuni agenti hanno spiegato ai nostri scolari come ci si comporta quando si è in strada alla guida di un mezzo o semplicemente da pedoni. Il resto della mattinata è stato vissuto dagli alunni all’insegna della curiosità e dell’andare alla ricerca dei vip del pedale per farsi fare un autografo. Il ciclismo, oltre ad essere uno sport glorioso per i colori nazionali, rappresenta una disciplina che insegna il valore della costanza e della determinazione, il prezzo della fatica e la necessità di tollerare sofferenza fisica. Insomma, una prospettiva diversa, ma fortemente educativa per i più piccoli”.

“Al termine della mattinata - conclude l’insegnante - quello che ha segnato il successo dell’iniziativa è stato il vedere i bambini divertirsi in mezzo a quella folla oceanica, caratterizzata dalla presenza dell’enorme apparato delle strutture necessarie ad attrezzare il punto di partenza e da quella dei coloratissimi mezzi mobili che fanno parte della carovana del Giro d’Italia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piccoli ciclisti crescono, gli alunni della Primo Levi alla partenza del Giro d’Italia

TerniToday è in caricamento