rotate-mobile
Narni Narni

Il terziere Mezule si “espande”: aperto anche un forno all’interno del proprio quartiere

Novità assoluta per la Corsa all’Anello: per la prima volta avviata una attività extra rispetto alla tradizionale corsa

Il terziere Mezule apre un nuovo forno all'interno del suo quartiere. Si chiama "Forno de' Mezule" ed apre i battenti in Vicolo Primo Aspromonte, 10, nel cuore del terziere. Si tratta di una novità in senso assoluto, perchè mai prima d'ora un terziere della festa narnese aveva dato il via ad esperienze del genere al di fuori del periodo della Corsa all'anello. Dal terziere fanno sapere che "il forno resterà aperto tutti i giorni con i nostri prodotti artigianali: pane, pizza e dolci". "Proporremo il pane tipico della tradizione umbra - spiegano dal terziere bianconero -, quello 'sciapo', con una lievitazione che supera le 12 ore coi grani della zona a km zero, cotto e venduto nel forno a legna più antico di Narni, quello di Mezule del palazzo Mancinelli Scotti. Domenica 18 dicembre, dalle 18, il primo assaggio dei nostri prodotti che verranno venduti regolarmente dalla mattina del 19 dicembre: pane, pizza bianca e grassa e poi anche tozzetti e ciambelline.

Tutto cotto a legna. Il pane sarà di grande qualità (il debutto c’è stato durante la Corsa all’Anello nelle nostre osterie e tornerà con la tradizionale focaccia nei giorni dell’evento), della tradizione umbra e poi il pane sciapo. Perché 'sciapo'? Prima - spiegano ancora da Mezule -, conviene informare della qualità principale che, oltre alla bontà, consente ai consumatori di avere un prodotto shelf life, a lunga conservazione, che dura più giorni mantenendo il suo incredibile sapore. Il pane di questa qualità nasce dalla cosiddetta 'Guerra del Sale' quando, sotto il dominio papale, il popolo si ribellò ad una tassa voluta da Papa Paolo III. Per non pagare l’imposta si narra che, da quel giorno, il pane in Umbria e nella nostra zona, venne realizzato, appunto, senza apporto di sale. L’idea nasce dall’esperto fornaio Alessandro Leoni con il Terziere Mezule che ha sposato la causa per offrire alla città un prodotto di grande livello". Dunque porchetta, affettati, bevande, vino e tanto pane e pizza da assaggiare, domenica 18 dalle 18 per l’inaugurazione del "Forno' de Mezule".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il terziere Mezule si “espande”: aperto anche un forno all’interno del proprio quartiere

TerniToday è in caricamento