rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Narni Narni

“Siamo fatti della stessa aria”, la lotta all’inquinamento si impara sui banchi di scuola

Il progetto di Kyoto Club rivolto agli studenti di elementari, medie e superiori per illustrare le cause dello smog e i potenziali impatti sulla salute

L’accordo di programma firmato nel 2018 tra ministero, Regione Umbria e comuni di Terni e Narni, a seguito del superamento dei valori limite giornalieri delle concentrazioni di polveri sottili nella conca ternana, ha previsto anche la realizzazione del servizio denominato Sportello Energia. All’interno di questo servizio avviato nel mese di ottobre 2022, oltre all’attivazione di due sportelli informativi, uno nel Comune di Narni e uno nel Comune di Terni, sono state realizzate alcune azioni di informazione ed educazione rivolte alla cittadinanza e a diversi target specifici, tra cui gli alunni e le alunne delle scuole primarie e secondarie.

L’obiettivo è quello di trasmettere anche ai più piccoli e alle più piccole la consapevolezza di ciò che accade attorno a loro con riferimento alla qualità dell’aria, alle fonti di inquinamento atmosferico e agli impatti sulla salute. In questo modo si possono condividere comportamenti individuali responsabili in grado di agire positivamente sulle condizioni ambientali, nell’utilizzo delle fonti energetiche e per promuovere l’utilizzo di mezzi alternativi per il trasporto.

A partire da febbraio di quest’anno all’interno delle singole scuole e grazie alla collaborazione delle dirigenti scolastiche e del personale docente, è stata prima realizzata un’attività di formazione per le e gli insegnanti che hanno poi trasferito i contenuti agli studenti e alle studentesse in base alla loro età di appartenenza. Gli incontri sono stati organizzati da Kyoto Club, organizzazione non profit costituita da imprese, enti, associazioni e amministrazioni locali, impegnati nel raggiungimento degli obiettivi di riduzione delle emissioni di gas-serra assunti con il protocollo di Kyoto, con le decisioni a livello europeo e con l’accordo di Parigi del 2015, e da Arpa Umbria - Agenzia regionale per la protezione ambientale.

L’attività, che rientra nel progetto generale “Siamo fatti della stessa aria”, verrà riproposta anche nei prossimi anni scolastici e coinvolgerà sempre le scuole di ogni ordine e grado del territorio: primarie nella fascia 8-10 anni, secondarie di primo grado nella fascia 11–14 anni, secondarie di secondo grado nella fascia 17-18 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Siamo fatti della stessa aria”, la lotta all’inquinamento si impara sui banchi di scuola

TerniToday è in caricamento