Giovedì, 24 Giugno 2021
Attualità

Approvati tre progetti presentati dai comuni di Acquasparta, San Gemini e Terni: “Garantiranno il diritto alla sicurezza dei cittadini”

L’assessore regionale alla sicurezza urbana Enrico Melasecche afferma: “Andranno a migliorare il grado di sicurezza dei territori interessati”

foto di repertorio

Nove progetti sono stati presentati da altrettanti comuni, a seguito della pubblicazione di un Avviso a sportello, riservato ai municipi dell’Umbria. Gli stessi sono stati approvati dalla regione, con la finalità di migliorare la sicurezza delle comunità locali.

“Abbiamo ritenuto idonei tutti i progetti che i comuni hanno presentato per interventi che andranno sicuramente a migliorare il grado di sicurezza, di quei territori e per promuovere dunque il sistema integrato di sicurezza urbana e garantire il diritto alla sicurezza dei cittadini” ha dichiarato l’assessore regionale alla sicurezza urbana Enrico Melasecche. “Tutto questo in attuazione della programmazione che la Giunta regionale aveva definito nel giugno 2020 ed approvata dall’Assemblea legislativa nello scorso mese di settembre.

Sono pervenuti complessivamente nove progetti – ha proseguito l’assessore Melasecche - presentati dai comuni di Spello, Acquasparta, Sangemini, Foligno, Bastia Umbra, Perugia, Terni, Gualdo Tadino e Valfabbrica. Tutti sono stati ritenuti idonei e per il momento, così come era previsto nell’Avviso, si è stabilito di finanziare i progetti pervenuti sulla base dell’ordine di arrivo e fino ad esaurimento delle risorse disponibili, che ammontano a circa 135mila euro su un totale di richieste di circa 160mila euro. L’impegno della Giunta regionale comunque – ha concluso Melasecche – è quello di finanziare anche i progetti di Gualdo Tadino e Valfabbrica, attraverso la destinazione di ulteriori risorse attualmente non disponibili”.

Il progetto presentato da Acquasparta 'Sistema integrato di sicurezza urbana per garantire il diritto alla sicurezza dei cittadini' beneficia di un finanziamento pari a 15 mila euro. Per San Gemini lo ‘switch digitale’ un riconoscimento pari a 14.997 euro. Infine per ciò che concerne Terni #sicurezzasì! Sviluppo e implementazione strumentazione di controllo con introduzione di nuove tecnologie, il finanziamento è pari a 25 mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Approvati tre progetti presentati dai comuni di Acquasparta, San Gemini e Terni: “Garantiranno il diritto alla sicurezza dei cittadini”

TerniToday è in caricamento