Ast, in 50 vanno a casa

Avviata, come da accordi tra sindacato e azienda, la procedura di esame congiunto a seguito dell’apertura di procedura di licenziamento collettivo

Nella giornata di oggi le Organizzazioni Sindacali e i rappresentanti aziendali di AST si sono incontrate presso Confindustria Terni per espletare la procedura di esame congiunto a seguito dell’apertura di procedura di  licenziamento collettivo avviata il giorno 5 luglio 2019.

Dopo ampia ed approfondita discussione si è giunti ad un accordo, come già definito nelle linee guida dell’accordo ministeriale, per procedere all’uscita volontaria ed incentivata di 50 figure lavorative impiegatizie.

L’accordo definisce in modo chiaro la volontarietà dei lavoratori nell’accettare i termini dell’accordo stesso sia ai fini dell’uscita dal ciclo lavorativo sia nei termini previsti come incentivo all’esodo.

Su detto accordo rimarca in maniera esplicita la necessità di procedere in questa direzione in maniera condivisa e non unilaterale da parte Aziendale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

  • FOTO | Controlli a tappeto fra Terni e Narni. Posti di blocco al confine con la città

Torna su
TerniToday è in caricamento