rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Attualità

Aumento mortalità fra bambini e ragazzi: “Dati allarmanti dal 2021”

A Terni il convegno ‘Chi ti ama, ti protegge’: “Ci potrebbe essere una correlazione con la vaccinazione ma tutto va accertato tramite ricerche”

Aumento della mortalità nella fascia d’età 0-14 soprattutto per problemi relativi al sistema cardiocircolatorio. Se n’è parlato giovedì mattina nella sala consiliare di palazzo Bazzani, a Terni, durante il convegno ‘Chi ti ama, ti protegge’, incontro di sensibilizzazione sulla tematica promosso dal comitato nazionale #DifesaMinori. 

Presenti in sala Concetta Falivene, garante infanzia e adolescenza Regione Abruzzo, Marco Cipolletti, consigliere regionale Abruzzo, Valerio Mancini, consigliere regionale Umbria, Simona Cardella, segretario vicario comitato nazionale #DifesaMinori e Fabio Moscatelli, delegato provinciale di Terni del Coni. 

Dopo una prima introduzione, a parlare sono i dati, dove l’incidenza della mortalità nella fascia d’età pediatrica 0-14 è schizzata a partire dal 2021, raggiungendo il picco massimo fino adesso registrato nel 2022. Statistiche raccolte dal Euromomo, network comunitario di sorveglianza. “Lo screening che si auspica - afferma il consigliere Cipolletti - è proprio quello della sorveglianza attiva, un tema che ha aperto il dibattito ed è a oggi tema di discussione”. 

Passaggio anche sulla possibile correlazione tra i dati in aumento po vaccinazione da Covid: “Ci sono studi e dati su questa possibilità con esternazioni di medici e ricercatori autorevoli. Diciamo che sono tutte tematiche in via di approfondimento, dal momento che ci potrebbe essere una correlazione tra i due aspetti anche se questa possibilità dovrà essere certificata al termine delle indagini. Per adesso possiamo solo stimolare l’argomento senza radicalizzazioni varie, cercando di dare soluzioni concrete alle famiglie e ai ragazzi”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aumento mortalità fra bambini e ragazzi: “Dati allarmanti dal 2021”

TerniToday è in caricamento