rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Attualità

Chef ternani protagonisti ai Campionati italiani di cucina: “Un secondo posto che premia il lavoro di squadra ed i prodotti del territorio”

Gli chef Federico Manzini, Luca Quintarelli e Sara Camilli hanno partecipato alla competizione nazionale nella categoria street food

Una bella soddisfazione per il team La Fortezza che riprende il nome dell’attività ristorativa. Gli chef ternani Federico Manzini, Luca Quintarelli e Sara Camilli hanno partecipato ai Campionati italiani di cucina che si stanno svolgendo a Rimini. Nella categoria street food, sono stati capaci di ottenere il secondo posto, una volta sottoposti all’esame della giuria. Il nome del piatto realizzato è il Pourple pig realizzato con ‘cibo da strada’. Nella fattispecie una base con del pane nero ai sette cereali, una crema di zucca gialla, pancia di maiale con cotenna croccante. Infine una caciottina umbra ed un cavolo cappuccio viola.

Alla nostra redazione di www.ternitoday.it è intervenuto Federico Manzini: “Il lavoro di squadra sicuramente premia. Nello specifico il team La Fortezza riprende proprio il nome dell’attività ristorativa dove Luca Quintarelli e Sara Camilli fanno parte del nostro staff”.

La competizione a Rimini: “Il concorso è basato su 'cibo da strada' che i concorrenti devono preparare in tre ore per vendere cento pezzi, nelle successive due ore. La cucina deve espressamente essere inerente ai prodotti tipici del territorio. A partecipare sono sei squadre provenienti da tutta Italia. I panini poi sono stati venduti all'interno della fiera”.

L’aspetto emozionale: “Abbiamo giocato sul fattore squadra, un aspetto preponderante del nostro lavoro. Tutto ciò mettendo in campo tutti i sapori e saperi del nostro territorio. I giudici hanno commentato in modo positivo dando un consiglio. Se il prossimo anno oseremo di più – conclude lo chef - ed apporteremo un pizzico di innovazione potremmo ambire alla medaglia d’oro”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chef ternani protagonisti ai Campionati italiani di cucina: “Un secondo posto che premia il lavoro di squadra ed i prodotti del territorio”

TerniToday è in caricamento