"Alle 18.00 chi va in giro? I cinghiali!". L'attacco di chef Vissani all'ultimo dpcm

Dichiarazioni al vetriolo dello chef Gianfranco Vissani che non ha lesinato critiche di fuoco sulle misure restrittive che interessano, in particolare, le attività legate alla ristorazione: "Questo provvedimento è il colpo di grazia".

Gianfranco Vissani è furioso e non le manda a dire in una intervista rilasciata al Corriere dell'Umbria. Lo chef umbro, già da tempo critico nei confronti dell'operato del governo, va all'attacco delle misure decretate nell'ultimo dpcm che vanno a colpire pesantemente, fra gli altri, il settore enogastronomico.

"Chi vuole che giri alle 18.00? I cinghiali! Il coronavirus, per caso, ha orari?". Il linguaggio è colorito, come al solito, ma la critica si fa seria perché una fetta importante dell'economia dell'Umbria e dell'Italia si basa proprio sul comparto legato alla ristorazione.

Tanto era contrario alle misure del governo Conte, che già nel periodo del lockdown Vissani aveva simbolicamenti riconsegnato al sindaco di Bschi, Damiano Bernardini, le chiavi del suo ristorante "Casa Vissani". In estate, l'attività era stata riaperta seguendo le condizioni dettate dal governo e fortemente criticate dallo chef, soprattutto relative alle modalità di lavoro degli operatori delle cucine ritenute improbabili. Poi il taglio del nastro di un nuovo ristorante al centro di Roma. Ora la nuova batosta, con le chiusure anticipate alle 18.00.

"Non capisco - dichiara al Corriere dell'Umbria - perché il governo faccia questo tipo di scelte che penalizzano la nostra categoria, già duramente colpita. Capisco che la decisione trae spunto dal parere dell'istituto di superiore di sanità ma andava tenuto presente che gli operatori del settore sono allo stremo per tutto quanto vissuto nei mesi scorsi. Questo provvedimento rischia di dare il colpo di grazia". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uno store internazionale di abbigliamento apre in centro a Terni. Al via le selezioni: “Entro la fine del 2020 l’inaugurazione”

  • Coronavirus, ecco il farmaco più efficace contro ansia, depressione e panico da pandemia

  • Umbria Arancione | La nuova ordinanza regionale nella sintesi grafica

  • Umbria arancione | Misure restrittive confermate dalla Tesei fino al 29 novembre

  • Coronavirus, nove decessi e 344 guarigioni. A Terni superata la soglia dei 1600 attuali positivi

  • Giovane donna dorme sotto la fermata dell’autobus, scatta la gara di solidarietà nel quartiere

Torna su
TerniToday è in caricamento