Collescipoli, un gioiello in stato di abbandono: le criticità emerse e le nuove speranze

Un viaggio all’interno della frazione con il capogruppo del Movimento cinque stelle Federico Pasculli per scoprire le criticità emerse

Collescipoli

Ce ne eravamo già occupati la scorsa estate. La frazione di Collescipoli rappresenta uno di quei gioielli, del nostro territorio, i quali necessiterebbero di una maggiore cura. La presenza dell’organo Hermans e del beccaccino di Garibaldi rappresentano – a titolo di esempio - unicità da valorizzare. A questi vanno aggiunte una serie di particolarità che la rendono davvero suggestiva. Non è un caso che il ‘Jazzit Fest’ tornerà nell’antico borgo nell'ambito del progetto 'Civitates Collescipoli 2020-2030: verso la città ideale'.

Le criticità di Collescipoli

Il consigliere del Movimento cinque stelle Federico Pasculli ci mostra il campo della scuola “Luigi Feliciangeli” poco al di sotto del plesso scolastico: “Basterebbe davvero poco – osserva – come l’istallazione di porte e canestri per renderlo fruibile per i ragazzi. Ora sono costretti a giocare in strada perché è chiuso. Servirebbe individuare qualcuno che lo possa gestire dopo l’eventuale completamento. Un peccato perché i lavori sono quasi ultimati"

campo-2

Rispetto ad otto mesi fa, quando avevamo elaborato il servizio, non è cambiata neppure la situazione delle strade: “Erano stati stanziati dei fondi per le pavimentazioni, ora accantonati. Non è soltanto il borgo a versare in questa situazione di degrado. Basta uscire con direzione Carone, Poscargano, Settecani e verificare che ci sono delle buche davvero giganti”.

DSC09299-2

Stamane sono diversi gli argomenti che riguarderanno Collescipoli oggetto del question time. I consiglieri pentastellati chiederanno lumi al vicesindaco Andrea Giuli sul progetto Città della Cultura e della Musica. All’assessore Benedetta Salvati le tematiche relative alle strade ed il ripristino delle pavimentazioni. Infine da ricordare lo stato del campo Bernardini, ormai chiuso da diverso tempo, oggetto dell’abbandono e dell’incuria. Se ne era parlato nel novembre 2019 ed a riguardo l’assessore Proietti affermò che non c’erano risorse e capitoli di spesa per lo sport. In quel frangente, come è noto, sussisteva anche la famosa ‘emergenza’ palestre poi risolta.

DSC09303-2

Verso il Jazzit: nuove speranze di rilancio

Nuovo importante step verso il ritorno dell’importante manifestazione. Stasera infatti dalle ore 20.30 alle ore 22.30, presso la sede Pro Loco Collescipoli ci sarà un incontro pubblico di ‘accensione civica’ per sensibilizzare la società civile di Terni a cooperare per accogliere, ospitare e ispirare i duecento musicisti protagonisti delle ‘Residenze Artistiche’ promosse in occasione del Jazzit Fest. Inoltre, al tempo stesso per stimolare a cofinanziare l’evento e la costituzione di una ‘Scuola Civica di Musica’ a Collescipoli. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • La profumeria ecobio e l’idea creativa di un’imprenditrice ternana: “Ispirata da una filosofia di vita”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

Torna su
TerniToday è in caricamento