menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
videomapping

videomapping

Comune di Terni: “Spirito natalizio: addobbi e multe a senzatetto e a chi chiede l'elemosina”

La proposta di Filippo Formichetti di Terni Valley sulla modifica di regolamento di polizia urbana: "Se si vuole essere più buoni oltre a riempire la città di luci si potrebbe evitare di voler iniziare a multare chi dorme su una panchina"

A poco meno di una settimana dall’ultima seduta, poi come è noto sospesa a causa della mancanza del numero legale, tornerà a riunirsi il Consiglio comunale. Tra i punti calendarizzati all’ordine del giorno c’è quello che riguarda la: “Modifica del vigente regolamento di polizia urbana approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 501 dell’8.10.1963 da ultimo modificato con deliberazione del consiglio comunale n.47 del 18.02.2008 mediante introduzione dell’art. 54 –bis”.

Come è già spiegato all’interno della delibera di Giunta è vietato: “bivaccare, temporaneamente o permanentemente, ovvero pernottare temporaneamente con l’utilizzo di tende, sacchi a pelo, borsoni o simili; effettuare ogni forma di accattonaggio non itinerante ovvero effettuato mediante lo stazionamento protratto che limiti l’accessibilità e la fruizione degli spazi pubblici; stazionare, tenendo comportamenti incompatibili con la vocazione e la destinazione delle aree e dei beni ed attrezzature a loro servizio” in numerose aree, vie, strade che vengono indicate nella delibera. A tal proposito Filippo Formichetti di Terni Valley lancia la sua proposta.

La proposta di Filippo Formichetti

“Immigrato” di Checco Zalone lanciata per pubblicizzare il suo nuovo film che presto uscirà sulle sale. Evitando di entrare sulle polemiche relative proprio a quella canzone, fatte da chi ha difficoltà nel cogliere l’ironia, lanciamo noi una piccola provocazione. Il protagonista di quel video per il nuovo regolamento di polizia che verrà votato lunedì 16 in Consiglio Comunale sarebbe accusato di accattonaggio non itinerante, con sanzioni che vanno da 25 a 500 euro.

Entrando nel merito si parla di diretta attuazione dei decreti Minniti e Salvini, con proprio il decreto dell’ex ministro degli interni che porta ad estendere questi divieti e queste pene a tutte le piazze e vie del centro città. Partendo dalla mia personale contrarietà a quegli stessi decreti - sottolinea Formichetti - non si può contestare il fatto che facendo ancora parte del nostro ordinamento giuridico, senza che il nuovo esecutivo abbia avuto il coraggio di metterci mano, la giunta ha la base normativa per cambiare il regolamento. Politicamente però si dimostra ancora una volta il fatto che l’amministrazione comunale preferisce colpevolizzare mendicanti o persone senza una dimora, fare atti contro gli ultimi, contro chi si trova in situazioni di difficoltà, invece di cercare di migliorare la loro situazione e di affrontare questo problema, come molti altri, alla radice.

Per farlo serve un’idea di città, di una Terni che non lasci indietro nessuno - osserva Filippo Formichetti di Terni Valley -invece di cercare di aumentare sempre di più un cupo clima di paura e insicurezza. Ad esempio, il sindaco presentando la delibera ha affermato che questi comportamenti “Scoraggiano l’accessibilità e la fruizione degli spazi pubblici”. Anche in questo caso prima di trovare in chi chiede l’elemosina il capro espiatorio per la fruibilità e la sicurezza negli spazi pubblici della città forse servirebbe un’analisi più completa sui tanti problemi del nostro centro. Inoltre, nella delibera tra i comportamenti da sanzionare di parla di “bivacco temporaneo” e “stazionamenti incompatibili con la vocazione e la destinazione delle aree”, enunciati aperti veramente a tutte le interpretazioni e veramente difficili poi da attuare.

In una città sempre più economicamente depressa, con nuove grandi difficoltà per l’AST, con il tema inquinamento che viene rilanciato anche a livello nazionale il dibattito viene invece spostato su addobbi natalizi, privatizzazione di beni pubblici e regolamenti per la sicurezza più stringenti verso gli ultimi. Ecco se a Natale veramente si vuole essere più buoni oltre a riempire la città di luci si potrebbe evitare di voler iniziare a multare chi dorme su una panchina o chi per guadagnare qualche soldo per sopravvivere chiede l’elemosina"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Muore la padrona e restano "orfani". Due gatti cercano famiglia a Terni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento