menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Conguagli Tari a Terni, l'assessore Masselli assicura: "Stiamo verificando gli avvisi di pagamento"

Dopo la nota a firma dei capigruppo di minoranza, arriva la rassicurazione dell'assessore al bilancio: "Gli uffici stanno lavorando per individuare le risorse di bilancio che possano andare a coprire il valore delle agevolazioni concesse"

Dopo la denuncia esposta in una nota a firma dei capigruppo di minoranza di Palazzo Spada e relativa alle richieste di conguaglio Tari inviate negli ultimi giorni ai cittadini di Terni, arriva la posizione della giunta comunale per voce dell'assessore competente, Orlando Masselli: “Stiamo verificando con il gestore un intervento e una comunicazione ai cittadini che hanno ricevuto in questi giorni gli avvisi relativi ai conguagli Tari 2020 per evitare che le categorie precedentemente esenti, ovvero le fasce più deboli debbano pagare per intero la Tari della scorsa annualità a causa di modifiche normative che hanno portato alla revoca delle agevolazioni prima concesse”.

“Queste richieste di conguaglio – spiega Masselli – derivano appunto dall’introduzione di una nuova normativa del 2020, ma i nostri uffici stanno lavorando per individuare le risorse di bilancio che possano andare a coprire il valore delle agevolazioni concesse in precedenza alle categorie di cittadini interessati, così da arrivare ad una sospensione dei conguagli che sono stati richiesti. Riteniamo che questa soluzione sia corretta e opportuna, specie in un periodo particolarmente difficile a livello economico come quello che stiamo tutti vivendo. Tale sospensione sarà comunicata a tutti gli interessati facenti parte delle categorie precedentemente esenti, da parte del Comune e di Asm”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento