rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Attualità

Fiume Nera, tavolo di coordinamento ed obiettivi: “Sviluppare un piano pluriennale di manutenzione delle sponde”

La proposta dell’assessore all’ambiente Roberto Morroni e la delibera della Giunta regionale dell’Umbria

Un tavolo di coordinamento incentrato sulle problematiche del fiume Nera. La Giunta regionale, su proposta dell’assessore all’Ambiente Roberto Morroni, ha deliberato di istituirlo con il compito di sviluppare un piano pluriennale di manutenzione delle sponde. Ne faranno parte i rappresentanti del Consorzio di bonifica Tevere-Nera (individuato come coordinatore), dei Comuni interessati ed i dirigenti dei servizi regionali competenti in materia.

L’assessore Roberto Morroni ha dichiarato a riguardo: “Al tavolo di coordinamento, in cui sono coinvolti i Comuni della Valnerina e quelli di Terni e Narni, compete l’importante lavoro di definire, entro un anno dal suo insediamento, una programmazione puntuale e continua degli interventi per la manutenzione ordinaria sull’alveo del Nera, in particolar modo nelle aree ricomprese nel Parco fluviale, ai fini della prevenzione del rischio idraulico e idrogeologico, quanto mai prioritaria alla luce degli effetti dei cambiamenti climatici”. 

Ed ancora: “Il piano di manutenzione, della durata di almeno dieci anni – sottolinea l’assessore – dovrà riportare anche gli interventi attuabili direttamente dai proprietari frontisti, attraverso regole d’intervento chiare, evitando perciò di incorrere in sanzioni o procedimenti civili e penali. Una delle esigenze emerse nel dibattito che si era sviluppato in sede di Assemblea Legislativa, con la votazione di un impegno che ora, con l’istituzione del Tavolo di coordinamento per la redazione del piano di manutenzione, si fa concreto. La Giunta regionale – conclude Morroni – individuerà la disponibilità delle risorse finanziarie e, di conseguenza, programmerà gli interventi previsti”.

I Comuni chiamati a farne parte sono quelli in cui ricade parte del Parco fluviale del Nera (Terni, Arrone, Montefranco, Polino, Ferentillo) e i Comuni di Narni, Scheggino, Sant’Anatolia di Narco, Vallo di Nera, Cerreto di Spoleto. Prevista la possibilità di estendere la partecipazione al tavolo ad altre istituzioni e soggetti portatori di interesse, e il coinvolgimento dei cittadini. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiume Nera, tavolo di coordinamento ed obiettivi: “Sviluppare un piano pluriennale di manutenzione delle sponde”

TerniToday è in caricamento