Sabato, 25 Settembre 2021
Attualità

Il giro dell’Umbria a bordo di un risciò, quattro amici ed un’iniziativa benefica. Da Cospea scatta il ‘Rishow’

Leonardo, Riccardo, Massimiliano ed Alessandro sono pronti ad una nuova avventura sulle strade dell’Umbria. L’iniziativa ha avuto il patrocinio dell’Azienda Ospedaliera Santa Maria

Una nuova avventura, all’insegna della solidarietà. Protagonisti quattro amici ossia Leonardo Agostini, Riccardo Ippoliti, Massimiliano Natali ed Alessandro Dell’Orso in procinto di percorrere in risciò quasi 300 chilometri, tra venerdì 30 luglio e domenica 1 agosto. La finalità è lodevole poiché verranno raccolti fondi da destinare alla creazione di un’area relax per medici ed infermieri, del pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria di Terni.

La partenza è prevista per venerdì 30 luglio al Bar Cospea, location designata di precedenti imprese compiute dai ragazzi. Successive tappe a Spoleto e Montefalco prima di raggiungere Assisi. Il giorno seguente il traguardo del Lago Trasimeno con sosta intermedia a Magione. Infine il ritorno a Terni, passando per Orvieto.

La raccolta fondi: “Con l'arrivo del Coronavirus il mondo si è trovato di fronte ad una crisi globale senza precedenti. Nel momento del bisogno le persone si sono unite e spontaneamente tutti hanno cercato di aiutarsi. La battaglia è stata combattuta dentro gli ospedali, nelle terapie intensive e a sostenerla sono stati principalmente medici ed infermieri. Un esercito silenzioso che si è letteralmente speso per arginare questa piaga moderna. Prendendo spunto da chi ci circonda abbiamo deciso di avviare una campagna di raccolta fondi a favore dell'azienda ospedaliera Santa Maria di Terni"

Ed ancora: "L'intento è quello di raccogliere fondi da destinare al miglioramento delle aree comuni utilizzate da medici ed infermieri all'interno del pronto soccorso di Terni. Siamo consapevoli di quanto sia stato duro, in questi 18 mesi, il lavoro nelle corsie e siamo fermamente convinti che sia arrivato il momento di 'spenderci' per chi si è 'speso' e di contribuire a migliorare la situazione lavorativa della nostra prima linea di difesa. Donare un po' di relax come è nel nostro stile. Senza Marce, senza mai prendersi troppo sul serio ma insieme e con il cuore sempre oltre l'ostacolo".

Per supportare e sostenere l’iniziativa è possibile partecipare alla raccolta fondi: “Senza Marce al fianco di medici ed infermieri” collegandosi alla seguente piattaforma: https://www.gofundme.com/f/senza-marce-al-fianco-di-medici-ed-infermieri?qid=fed62d1ddfee44dca1ee07ca7d93e33a

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il giro dell’Umbria a bordo di un risciò, quattro amici ed un’iniziativa benefica. Da Cospea scatta il ‘Rishow’

TerniToday è in caricamento