menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Luca Coletto potrebbe prendere un treno per Roma. Possibile una nomina a sottosegretario

L'assessore alla sanità sembrerebbe fra i papapili per un posto da sottosegretario nel neonato governo Dreghi. Potrebbe liberarsi una postazione strategica in assessorato per Fratelli d'Italia

Nelle liste di "papabili" sottosegretari presentate al presidente del consiglio in pectore, Mario Draghi, c'è anche il nome di Luca Coletto. Per l'assessore alla sanità dell'Umbria, che aveva già ricoperto il ruolo di sottosegretario alla salute nel "giallo-verde" governo Conte I, potrebbe profilarsi l'occasione per dire addio all'Umbria dopo poco più di un anno di governo. L'occasione è d'oro per dare seguito a un orientamento dell'assessore che da tempo sembra avesse espresso la volontà di lasciare il "cuore verde" d'Italia. 

Lo scenario probabile

Un eventuale abbandono dello scranno di Palazzo Donini da parte del geometra veronese, già titolare dell'assessorato alla sanità veneta per due giunte Zaia e per due anni presidente dell'Agenas (Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali), aprirebbe un vaso di pandora importante.

La delega alla sanità, per sua natura pesantissima e ancor di più in questo periodo di pandemia, potrebbe essere il motivo di un contendere pesante tra Lega e Fratelli d'Italia i quali, da mesi, reclamano più attenzione affinché venga legittimato nei fatti il peso politico nazionale e regionale. Arriverebbe il momento, insomma, di tornare alla carica, più o meno apertamente, per un rimpastino di giunta che legittimi il partito della Meloni nella linea di comando.

Tuttavia, proprio per il peso specifico della delega, la sanità potrebbe rimanere appannaggio della Lega disposta a concedere, eventualmente, un altro strapuntino a FdI liberando così un altro posto in consiglio regionale per il partito della Meloni. Nelle prossime ore ne sapremo di più ma, come sempre, il pallino sarà nelle mani dei maggiorenti di Roma. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento