rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
Attualità

Luci di Natale, arrivano 160 mila euro: “Ma spegniamo di notte i monumenti”

Passa in Terza commissione la proposta della giunta in vista delle festività natalizie e di San Valentino. C’è il supporto della Fondazione Carit

Arrivano 160 mila euro per le luci di Natale e San Valentino, con il supporto della Fondazione Carit. L’atto è stato approvato nell’ultima seduta della terza commissione consiliare di Palazzo Spada e ora attende il passaggio al voto del consiglio comunale, ancora da calendarizzare. Si tratta in sostanza di un passaggio propedeutico all’acquisizione, da parte del Comune, di un fondo da destinare poi all’allestimento delle luci di Natale, fino al periodo di San Valentino.  

Un atto che in commissione ha visto l’intervento anche del consigliere comunale di Senso Civico Alessandro Gentiletti, che ha posto l’attenzione sulla necessità di tenere spente le luci di notte per quello che riguarda i monumenti e le sedi istituzionali della città. “In terza commissione è stato approvato l'atto di giunta per le luminarie natalizie. Ho ringraziato la Fondazione Carit per il sostegno determinante. Ho chiesto all'amministrazione di aumentare il fondo di emergenza per le utenze domestiche e commerciali, in grande crisi in questo periodo. Ho chiesto di sapere le ragioni per le quali continuiamo a tenere illuminato palazzo Spada anche di notte e altri monumenti cittadini, i cui costi gravano sulle tasche dei ternani,  quando in gran parte di Italia è stata fatta una scelta diversa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luci di Natale, arrivano 160 mila euro: “Ma spegniamo di notte i monumenti”

TerniToday è in caricamento