Attualità

Mercatino del mercoledì, acqua e fango tra le bancarelle dopo il maltempo: “Slitta il trasferimento”

La pioggia caduta copiosa si è abbattuta anche in vocabolo Staino, dove stamattina sono tornati i mercatali per il tradizionale appuntamento

foto mercatino

Acqua piovana e fango. Un binomio che sta provocando diversi problemi agli ambulanti. Si sta svolgendo, anche per questo mercoledì, il tradizionale appuntamento con il mercatino. Dopo lo spostamento, causato dalle necessità dettate dalla nascita del cantiere PalaTerni, gli operatori avevano segnalato le criticità legate alla praticabilità dello Staino. In precedenza infatti l’area del foro Boario, essendo asfaltata, garantiva la riuscita del mercatino senza complicazioni legate al tipo di terreno, su cui sostare. Stamattina, mercoledì 9 dicembre, il tutto si è materializzato.

LA GALLERIA FOTOGRAFICA ALLO STAINO  

La collocazione

Nelle scorse settimane l’amministrazione comunale si è prodigata per trovare una nuova soluzione, dopo aver incontrato i rappresentanti dei mercatali e delle organizzazioni preposte. Era stata individuata una zona centrale della città. A causa dell’emergenza sanitaria, lo spostamento temporaneo (sperimentale ndr) non si è più concretizzato. Quando si stava per riaprire uno spiraglio, proprio mercoledì 9 dicembre individuata la possibile data di ricollocazione, è arrivato un nuovo rinvio presumibilmente a gennaio 2021. In tal senso l’impegno di Stefano Fatale è stato sempre quello di individuare una soluzione al problema, mediando tra tutte le parti chiamate in causa. Difficile però accontentare tutti, oltre districarsi tra decreti ed ordinanze, in questa fase così complessa.

Fatale: "Confermiamo la decisione"

Sulla questione delle spostamento del mercatino del mercoledì interviene l'assessore al commercio, Stefano Fatale, che sottolinea come "la decisione di spostare il mercato del mercoledì in centro è stata presa a livello politico dopo aver ascoltato tutti gli interessati e resta confermata pienamente.

La proroga per l’utilizzo dell’area dello Staino fino al 20 gennaio - prosegue Fatale - si è resa necessaria sulla base dell’ultimo DPCM, per evitare assembramenti più grandi nelle aree centrali della città. Purtroppo ci troviamo ancora una volta costretti a fare i conti con le conseguenze della pandemia e delle normative di riferimento.

Restiamo però convinti della scelta condivisa per lo spostamento del mercato settimanale, tanto che si stanno predisponendo tutte le misure necessarie e si sta procedendo anche all’assegnazione dei posti. Non appena, dunque, le condizioni relative alla normativa di contenimento del Covid lo consentiranno, il mercato del mercoledì sarà spostato in centro”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercatino del mercoledì, acqua e fango tra le bancarelle dopo il maltempo: “Slitta il trasferimento”

TerniToday è in caricamento