Nasce il primo ristorante fantasma in città. L’idea di un giovane ternano: “Voglio contribuire al rilancio del nostro territorio”

Dallo scorso 17 settembre Stefano ha iniziato questo nuovo percorso. Healthy Poke Italia è il progetto che propone per garantire un’alimentazione sana: “Che toglie i sensi di colpa”

foto di repertorio

Un nuovo progetto innovativo lanciato da Stefano – giovane ternano - lo scorso 17 settembre. Healthy Poke Italia si prepone di catturare un pubblico target variegato proponendo piatti, o meglio poke, completi e garantendo un’alimentazione sana. Il primo ristorante fantasma a Terni che ha curato in ogni minimo dettaglio, prima di ufficializzarlo sui canali telematici di riferimento, ossia portale e social media.

“L’idea nasce nell’associare un’alimentazione corretta al fast food” esordisce nell’intervista rilasciata alla nostra redazione di www.ternitoday.it : “La tipicità healthy è mancante in città. Se hai voglia di cucinare puoi fare di tutto. Diversamente, nel caso in cui si vuol ordinare qualcosa, questo tipo di cibo toglie i sensi di colpa”

Come nasce il progetto di Stefano: “Ho avuto l’idea nel 2019, mi trovavo in un box crossfit e ascoltavo due ragazzi chiedersi cosa mangiare in modo sano. Colmare tale bisogno è stata la priorità. Il poke è un piatto completo composto da carboidrati, proteine e grassi. Inoltre bilanciato, che sazia e soddisfa il palato perché ci sono dentro pesce o carne o legumi associati a frutta e verdura, in maniera innovativa. Al momento ho deciso di lanciare quattro tipologie di bowls. Nella fattispecie fish, meet, no meet e meet vegan. Tuttavia l’intento è quello di proporre linee diverse, a seconda delle stagioni avvicendate nel corso dell’anno”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Altro elemento preponderante il target intercettato: “E’ variegato – afferma il giovane - poiché coinvolge persone di tutte le età fino ad arrivare almeno ai sessant’anni”. Delivery e cucina: “E’ nata una duplice collaborazione con Terni Eat, specialisti nelle consegne a domicilio, e gli chef Francesco e Claudio. C’è un costante confronto sulle poke da preparare. Inoltre posso contare sulla professionalità di un nutrizionista. Con pochi euro appaga anima, corpo e palato da un lato. Inoltre risponde all’equilibrio che il corpo deve mantenere. I prodotti sono selezionati in modo minuzioso”. Un obiettivo nobile per estendere la propria attività: “Voglio contribuire al rilancio della mia città magari aprendo, a livello occupazionale, ad altre persone”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Incidente su via Battisti. Un motociclista falciato e portato con urgenza al pronto soccorso

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Il racconto di una mamma: la maestra di mio figlio è positiva al Covid, ecco tutto quello che non funziona nel sistema

  • Tragedia a Terni, rinvenuto dalla polizia di Stato cadavere di un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento