menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto di repertorio

foto di repertorio

Nasce il primo ristorante fantasma in città. L’idea di un giovane ternano: “Voglio contribuire al rilancio del nostro territorio”

Dallo scorso 17 settembre Stefano ha iniziato questo nuovo percorso. Healthy Poke Italia è il progetto che propone per garantire un’alimentazione sana: “Che toglie i sensi di colpa”

Un nuovo progetto innovativo lanciato da Stefano – giovane ternano - lo scorso 17 settembre. Healthy Poke Italia si prepone di catturare un pubblico target variegato proponendo piatti, o meglio poke, completi e garantendo un’alimentazione sana. Il primo ristorante fantasma a Terni che ha curato in ogni minimo dettaglio, prima di ufficializzarlo sui canali telematici di riferimento, ossia portale e social media.

“L’idea nasce nell’associare un’alimentazione corretta al fast food” esordisce nell’intervista rilasciata alla nostra redazione di www.ternitoday.it : “La tipicità healthy è mancante in città. Se hai voglia di cucinare puoi fare di tutto. Diversamente, nel caso in cui si vuol ordinare qualcosa, questo tipo di cibo toglie i sensi di colpa”

Come nasce il progetto di Stefano: “Ho avuto l’idea nel 2019, mi trovavo in un box crossfit e ascoltavo due ragazzi chiedersi cosa mangiare in modo sano. Colmare tale bisogno è stata la priorità. Il poke è un piatto completo composto da carboidrati, proteine e grassi. Inoltre bilanciato, che sazia e soddisfa il palato perché ci sono dentro pesce o carne o legumi associati a frutta e verdura, in maniera innovativa. Al momento ho deciso di lanciare quattro tipologie di bowls. Nella fattispecie fish, meet, no meet e meet vegan. Tuttavia l’intento è quello di proporre linee diverse, a seconda delle stagioni avvicendate nel corso dell’anno”

Altro elemento preponderante il target intercettato: “E’ variegato – afferma il giovane - poiché coinvolge persone di tutte le età fino ad arrivare almeno ai sessant’anni”. Delivery e cucina: “E’ nata una duplice collaborazione con Terni Eat, specialisti nelle consegne a domicilio, e gli chef Francesco e Claudio. C’è un costante confronto sulle poke da preparare. Inoltre posso contare sulla professionalità di un nutrizionista. Con pochi euro appaga anima, corpo e palato da un lato. Inoltre risponde all’equilibrio che il corpo deve mantenere. I prodotti sono selezionati in modo minuzioso”. Un obiettivo nobile per estendere la propria attività: “Voglio contribuire al rilancio della mia città magari aprendo, a livello occupazionale, ad altre persone”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Muore la padrona e restano "orfani". Due gatti cercano famiglia a Terni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento