rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Attualità

Stop alle attività delle società sportive dai Consigli di istituto: “Ai ragazzi viene impedito di praticare le varie discipline”

Il progressivo ritorno alla normalità deve fare i conti con le decisioni adottate in alcuni istituti dotati di palestre per far praticare le attività sportive

Palestre off limits e contestuali difficoltà – seguenti -  per le società sportive che si appoggiano alle rispettive strutture. L’ufficio sport del Comune di Terni ha infatti ricevuto lo stop, da parte del Consiglio di istituto della scuola di De Filis, di mettere a disposizione il plesso per svolgere le attività pomeridiane. Una decisione dettata dal rischio contagi che potrebbe emergere, in questa fase precipua, dopo circa un mese dalla ripresa della didattica in presenza. Una scelta analoga dovrebbe essere annunciata, a stretto giro, anche dalla Giovanni XXIII e si computa, come raccontato nelle scorse settimane, alla decisione adottata dalla dirigente scolastica della Felice Fatati di interdire la palestra di Campomaggiore, in questo caso a seguito delle criticità emerse all’interno del complesso.

Come segnalato alla nostra redazione di www.ternitoday.it: “I ragazzi che praticano tali discipline, per la maggior parte, sono pressoché gli stessi che poi – nel pomeriggio – scelgono di svolgere le attività proposte dalle rispettive società sportive. In questa fase di ripartenza, dopo quasi due anni caratterizzati dall’emergenza sanitaria, viene impedito ai giovani di poter trascorrere qualche momento di spensieratezza e serenità, penalizzando anche le società del territorio”. Sussiste, infine, una ulteriore problematica: la carenza di impianti i quali possono accogliere i praticanti, nel cimentarsi nelle varie specialità: dalla pallavolo, al basket fino alla danza (per citarne alcune). La stagione autunnale, in tal senso, non aiuta anzi, crea un ulteriore ostacolo per organizzare le attività.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop alle attività delle società sportive dai Consigli di istituto: “Ai ragazzi viene impedito di praticare le varie discipline”

TerniToday è in caricamento