Piediluco, la petizione sulla viabilità: “Fateci partecipi dei provvedimenti adottati. Viviamo nel borgo tutto l’anno”

L’istituzione del senso unico ‘h24’ nel centro storico del borgo ha provocato la reazione degli abitanti: “Nelle ore di basso flusso turistico penalizza i residenti”

foto di repertorio

Una soluzione partecipata per ovviare al problema della viabilità, all’interno del centro storico di Piediluco. Nei giorni scorsi l’amministrazione comunale aveva annunciato di aver provveduto ad istituire un senso unico h24 sull'asse stradale Corso Salvati-Corso IV Novembre-via Noceta. I residenti hanno deciso di dar vita ad una petizione con la speranza che si possa rivedere tale decisione, soprattutto nei periodi di minor flusso dei turisti.

Il documento è rivolto al primo cittadino Leonardo Latini: “Ancor prima che il portale del comune di Terni pubblicasse la notizia – esordiscono - i cittadini hanno appreso che l’amministrazione ha inteso istituire il senso unico h24 a Piediluco, trovandosi di fronte ad un fatto compiuto e cioè la rimozione della segnaletica riguardante la viabilità del paese. Riteniamo che il provvedimento, nelle ore di basso flusso turistico, penalizzi in modo evidente e dispendioso gli attuali residenti. Gli stessi per raggiungere i negozi, la farmacia, l’ufficio postale e il centro di salute sarebbero costretti a percorrere in più di un’occasione la variante del paese, con tutte le conseguenze che ne derivano”.

La richiesta dei cittadini

“Le chiediamo pertanto – rivolgendosi al primo cittadino – di rivedere in tempi rapidissimi tale provvedimento ristabilendo il doppio senso di marcia dalle 5 alle ore 10. Inoltre invitiamo l’amministrazione ad essere più precisa e puntuale quando si emettono provvedimenti in tema di viabilità, di traffico e in generale sui problemi del paese, partecipando le proposte e le idee con coloro che risiedono e vivono tutto l’anno a Piediluco e che possono a loro volta evidenziare le problematiche dovute al senso unico h24 e alle altre situazioni. Cogliamo inoltre l’occasione – concludono i firmatari – per chiedere un intervento sulla pavimentazione delle vie principali del centro abitato, ridotte in uno stato di pericolosità veramente notevole per la stessa incolumità pubblica”.

La decisione dell’amministrazione e i problemi

“Per l'anno 2020 il provvedimento è valido sino al 30 settembre e per gli anni successivi si rinnova automaticamente dal 15 aprile al 30 settembre. Il senso unico di marcia h24 è vincolante per tutti i per tutti i veicoli, ad eccezione dei cicli”. Il tema della viabilità è piuttosto sentito a Piediluco, soprattutto nei giorni di maggior flusso dei turisti. Per ovviare a criticità legate a traffico, logoramento ulteriore della sede stradale e del borgo più generale è stato adottato questo provvedimento. I cittadini però ne chiedono una parziale rivisitazione, come evidenziato nelle ragioni descritte all’interno della petizione, sottoscritta da oltre 400 abitanti del luogo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Umbria zona gialla: nuove misure in arrivo per allentare le restrizioni

  • Terni sotto shock, è morto l’avvocato Massimo Proietti. Il cordoglio delle istituzioni e l'annuncio dei funerali

  • Apre i battenti “Nena, officina creativa”: “Così la mia vita ricomincia a cinquant’anni”

  • Capodanno all'Ast, i nomi delle "star" che si esibiranno a viale Brin. Attesa per il dpcm e l' "incognita pubblico"

  • Coronavirus, a Terni il "primato" regionale per ricoveri anche in intensiva. I dettagli

  • Coronavirus e scuola, l’annuncio della presidente Tesei: gli studenti della prima media tornano in classe

Torna su
TerniToday è in caricamento