Prezzi e inflazione, la vacanza dei ternani costa di più. Prezzi stabili per la carne, in calo la birra

A luglio salgono i prezzi per alberghi e stabilimenti balneari, trasporti marittimi e aerei. In calo il gas e le bevande alcoliche

Il dipartimento Servizi Statistici del comune di Terni i ha diffuso un comunicato che mostra l'andamento dell'inflazione nel mese di luglio. In linea con i dati nazionali, i prezzi a Terni continuano a rimanere sostanzialmente stabili (+0,1% rispetto a giugno) delineando un quadro di bassa inflazione che si presenta ormai da diversi mesi. A compensare gli aumenti dei prezzi di servizi e beni legati alle vacanze, dovuti alla concomitanza con il periodo di alta stagione, ha contribuito il deciso calo del prezzo del gas. Su base annua inflazione a +0,5%, il valore più basso registrato a Terni da dicembre 2017.

Anche nel mese di luglio prosegue il periodo di stagnazione dei prezzi che caratterizza l’economia ormai da diversi mesi e lavariazione congiunturale( confronto rispetto al mese precedente)passadal -0.1% di giugno a +0,1%,mantenendosi su valori sempre prossimi allo zero.Lavariazione tendenziale,ovvero quella che confronta i prezzi su base annua,continuaa scendereper il quarto mese consecutivo e si posiziona,in linea con l’andamento registrato a livello nazionale,a +0,5%, il valore più basso registrato a Terni dalla fine del 2017. Alcuni rincari rispetto a giungo si sono rilevati, come è attesoin questo periodo dell’anno coincidente con le ferie estive, per prodotti e servizi legati al turismo e al tempo libero: pacchetti vacanza, alberghi, villaggi vacanze, stabilimenti balneari, trasporti aerei e marittimi ecc. A bilanciare in negativo, hacontribuito in gran parte laconsistente diminuzione del costo del gas di rete, e la flessione dei carburanti in genere. In lieve discesa(-0,4%) a luglio anche i prezzi degli alimentari, in particolare della verdura e del pesce. Questo quadro di bassa inflazioneè confermato dalle poche variazioni dei prezzi che si sono rilevate a luglio negli esercizi commerciali, nei servizi e nelle diverse fonti nelle quali viene effettuata mensilmente la rilevazione a Terni,risultateessere molto modeste e quasi tutte inferiori all’1%.

Acqua minerale e bevande alcoliche invece costano di meno rispetto a un anno fa (-1,3% e -2,3%) e anche la frutta. Più costosa la verdura e anche la carne

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

Torna su
TerniToday è in caricamento