rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Attualità

Il parco non c’è più e i bimbi sono “costretti” ad andare in trasferta: nuova protesta a San Giovanni

Dal quartiere a due passi da Cospea fino a Cecalocco per poter andare sullo scivolo o in altalena

Sono mesi che dal quartiere San Giovanni a Terni si alza lo stesso appello. Una richiesta di attenzione nei confronti dell’amministrazione comunale che però non ha avuto alcun riscontro.

Anzi. Poco meno di un mese fa, i residenti della zona si sono rimboccati le maniche ed hanno ripulito alcune aree verdi della zona, tagliando le erbacce e cercando di rimettere un po’ in sesto l’area, così da permettere almeno ai bambini e ai ragazzi di avere degli spazi da poter utilizzare.

Negli ultimi giorni, l’ennesima protesta. Visto che il parco giochi del quartiere è inutilizzabile, i bambini sono andati in “trasferta” fino a Cecalocco per poter giocare con uno scivolo e un paio di altalene. Un “viaggio” di una ventina di chilometri per trovare quello che invece dovrebbe essere – se non proprio sotto casa – in un posto un po’ più a portata di mano.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il parco non c’è più e i bimbi sono “costretti” ad andare in trasferta: nuova protesta a San Giovanni

TerniToday è in caricamento