Al centro socioculturale quartiere Polymer arriva la “Libreria di strada”

Un luogo di scambio di libri e riviste ma anche di socializzazione e incontro. Bizzotti: così ridiamo vita ad uno spazio pubblico. Venerdì l’inaugurazione

Una “Libreria di strada” per unire le persone e promuovere l’amore per la lettura. Una libreria senza frontiere, sistemata sulla strada e messa a disposizione delle persone che vivono nel quartiere e che possono fermarsi a prendere gratuitamente un libro e arricchire quel contenitore donandone un altro.

La libreria, situata nell’area verde della sede del centro sociale quartiere Polymer, luogo di scambio di libri e riviste ma anche di incontro e socializzazione, è una delle attività inserite nel patto di collaborazione tra il Comune di Terni e il centro guidato da Marcello Bizzotti.

“Ci hanno donato tanti libri per tutti: giovani e vecchi, donne e uomini, stranieri e non, senza distinzione di credo religioso, politico, di lingua e di paese - dice Bizzotti - Questa iniziativa risponde anche all’esigenza di ridare vitalità ad uno spazio pubblico, riconquistando ad esempio quei cittadini che, in assenza di alternative, preferiscono i centri commerciali ad un luogo che invece può tornare ad essere abitato da persone che si ritrovano per scambiarsi parole, idee, emozioni, per condividere la cultura nella sua accezione popolare e nelle più svariate forme di partecipazione”.

L’inaugurazione della “libreria di strada” è in programma venerdì 20 settembre alle 16.30 al centro socio culturale Polymer, in via Narni 154. Interverrà la giornalista, Lucilla Piccioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

Torna su
TerniToday è in caricamento