rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Attualità Marmore

Aumento dei furti a Marmore, scatta la petizione: “Angoscia e insicurezza. Sistema di videorveglianza fondamentale”

La richiesta è stata avanzata da alcuni privati cittadini, a seguito di alcuni furti che si sono verificati di recente

Una petizione lanciata da privati cittadini con la finalità di sottoporre alle istituzioni il tema della sicurezza. Alcuni residenti di Marmore hanno infatti sottoscritto un documento rivolto, tra gli altri, al sindaco Leonardo Latini ed all’assessore preposto Giovanna Scarcia. L’obiettivo è quello di valutare l’installazione di un sistema di videosorveglianza nei tre punti di accesso al paese ossia via Montesi, via Faggetti e strada di Mazzelvetta.

Il contenuto della petizione: “Nei giorni scorsi si è verificato un aumento di furti, nell’abitato di Marmore. Diverse abitazioni sono state prese di mira dai malviventi che hanno asportato oggetti di valore ed armi. Per prevenire e/o reprimere comportamenti, reati ed attività illecite contro le persone fisiche, la proprietà privata e tutelare l’intero patrimonio pubblico, oltre alla presenza delle forze dell’ordine, gli strumenti di videosorveglianza rappresentano attualmente uno strumento fondamentale”.

Ed ancora: “Considerando che questo accadimento sta causando un forte senso di angoscia e insicurezza, noi cittadini firmatari di questa petizione vi chiediamo di ampliare la copertura dell’impianto già esistente in vari punti strategici della città, installando telecamere per videosorveglianza di contesto e di osservazione che consentano riprese video anche cono scarsa illuminazione”. A tal proposito i promotori indicano in via Montesi, via Faggetti e strada di Mazzelvetta i punti strategici dove poter inserire le telecamere. La petizione è a disposizione in alcune attività della frazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aumento dei furti a Marmore, scatta la petizione: “Angoscia e insicurezza. Sistema di videorveglianza fondamentale”

TerniToday è in caricamento