rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Attualità

Stadio Liberati e clinica, la soglia dei posti letto per pazienti acuti: "Progetto affondato sul nascere"

Il consigliere comunale del Movimento Cinque Stelle Luca Simonetti replica alle parole dell'assessore regionale Luca Coletto

Un breve, quanto significativo passaggio, sul progetto stadio-clinica della Ternana calcio. L’assessore alla salute Luca Coletto, nel corso della visita all’ospedale di Terni in compagnia della presidente Donatella Tesei, ha spiegato che la Regione dell’Umbria ha già superato la soglia dei posti letto, per pazienti ‘acuti’ prevista a livello nazionale. “Le indicazioni ce le da il Governo” ha sottolineato Coletto a TeleGalileo. “Deve rivolgersi al Ministro Speranza per avere una deroga” rispondendo alla domanda sulla realizzazione della clinica. Proprio nei giorni scorsi il presidente Bandecchi aveva annunciato, su instagram, che il progetto a fine novembre passerà all’esame della Regione, dopo aver ricevuto il voto favorevole – dal consiglio comunale – sulla dichiarazione di pubblico interesse.

Il tema ha riscosso un notevole interesse, non solo tra i tifosi della Ternana. Ad esempio sono state raccolte oltre 15000 firme dal Centro Coordinamento, in supporto dell’iniziativa del presidente Stefano Bandecchi. Dopo essere stato sottoposto al vaglio dei tecnici, recependo pareri e prescrizioni emerse in sede di conferenza dei servizi, lo stesso sbarcherà in Regione. Un passaggio fondamentale per il buon esito della realizzazione.

L'intervento di Simonetti 

A commentare le parole dell’assessore regionale Luca Coletto, il consigliere del Movimento Cinque Stelle Luca Simonetti: “Ha affondato il progetto stadio-clinica sul nascere – esordisce il consigliere – e lo ha fatto nel peggiore dei modi, affermando che i posti letto che la Regione Umbria ha convenzionati con la sanità privata delle cliniche perugine sono intoccabili. Come Movimento 5 Stelle abbiamo sempre chiesto di rimodulare questi posti secondo un principio di riequilibrio territoriale. Inoltre giudichiamo come un'assoluta mancanza di rispetto verso i ternani il fatto che Coletto giochi con le parole facendo finta che nulla dipenda da lui, mettendo in campo improbabili scaricabarile. Inoltre tirando in ballo un ignaro ministro della salute su questioni che per delega spettano direttamente alle regioni e su cui, con un po' di volontà politica, si potrebbe agire”.

Secondo Luca Simonetti: “Tra l'altro va ricordato all'assessore alla sanità umbra che la Lega fa pienamente parte del governo Draghi. Mentre a livello locale il centrodestra continua a parlare alla pancia dei tifosi - conclude Simonetti - è sempre più evidente come le destre in piena continuità con il peggior passato abbiano alzato bandiera bianca verso il capoluogo di regione, derubricando gli interessi di Terni a quelli di periferia dell'impero”.

LA REPLICA DI BANDECCHI

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stadio Liberati e clinica, la soglia dei posti letto per pazienti acuti: "Progetto affondato sul nascere"

TerniToday è in caricamento