rotate-mobile
Venerdì, 1 Marzo 2024
Attualità

Tensostruttura in strada del Gioglio, apertura alle modifiche dell’impianto: “Ascoltare i residenti è la priorità”

L’assessore Federico Cini risponde alle osservazioni del capogruppo Alessandro Gentiletti nel corso del Question time

La tensostruttura sita in strada del Gioglio è ‘tornata’ a palazzo Spada, a seguito di un’interrogazione presentata dal capogruppo di Senso civico Alessandro Gentiletti. A margine dell’apertura del complesso sportivo il consigliere aveva espresso una propria opinione, nel merito e successivamente presentato un’interrogazione, sottoposta all’esame dell’assessore Federico Cini, nel corso del Question time di oggi, giovedì 16 febbraio.

All’interno del documento il consigliere ha ricordato che: “In strada del Gioglio è stata realizzata una struttura sportiva, consistente in campi di padel panoramici. L’iniziativa merita rispetto ed apprezzamento, poiché vede impegnati ragazzi del territorio investire risorse e si inserisce all’interno della promozione di uno sport dinamico e aggregativo. Tuttavia cittadini segnalano che la presenza di una tensostruttura, seppur mobile e circoscritta ad un periodo dell’anno, crea disagi inserendosi in un contesto non consono, dove esisterebbero vincoli”.

L’assessore Cini ha risposto alle osservazioni di Alessandro Gentiletti: “L’impianto è stato installato a seguito di un’autorizzazione unica, risalente allo scorso anno a cui ha fatto seguito un inizio e fine lavori, del 14 dicembre 2022. E’ in corso un’attività di vigilanza edilizia per le verifiche del caso. All’autorizzazione unica si è arrivati seguendo l’iter tradizionale. Nella fattispecie pervenuta l’istanza della società privata, è stata successivamente convocata una conferenza di servizi, alla quale ha partecipato anche il Ministero per i beni culturali che ha rilasciato parere favorevole con prescrizioni, su aspetti di natura paesaggistica e relativi al colore della tensostruttura. Il dirigente Bedini ha fatto un’apposita determina di conclusione, riportando le varie prescrizioni raccolte, ivi incluse quelle della Soprintendenza”.

Modifiche dell’impianto: “Occorre presentare un’apposita istanza, a cura dal privato. Il comune può valutare la compatibilità paesaggistica. E’ stato avviato informalmente un dialogo e c’è spazio per fare delle modifiche. Il tutto deve essere oggetto di apposita istanza e di parere nuovo della Soprintendenza”.  La contro-replica di Gentiletti: “Ascoltare i residenti è prioritario e rappresenta altresì anche una buona soluzione”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tensostruttura in strada del Gioglio, apertura alle modifiche dell’impianto: “Ascoltare i residenti è la priorità”

TerniToday è in caricamento