Rifiuti "selvaggi" e vandali, pugno duro del Comune nella lotta al degrado

Braccio di ferro tra cittadini volenterosi e gli incivili, l'assessore Melasecche promette tolleranza zero: "Controlli serrati e multe. Niente alibi per i minori, pagheranno i genitori"

Lotta al degrado, tolleranza zero contro i vandali. Non passa giorno che la cronaca cittadina non restituisca una discarica abusiva di rifiuti in qualche angolo del centro o della periferia. Gente che ignora le minime regole di convivenza civile, vandali che imbrattano con le scritte palazzine monumenti restituendo un’immagine a tratti vergognosa della città.

Una situazione che va ormai avanti da anni e che malgrado iniziative, pur lodevoli, e continui appelli non accenna minimamente a cambiare. Negli ultimi tempi si sono moltiplicati gli sforzi anche dei singoli cittadini che si sono riuniti in gruppi - da Retake a Mi Rifiuto - ma è spesso avvilente assistere al braccio di ferro che i vandali sembrano voler ingaggiare con chi ha ancora a cuore Terni e se ne prende cura. Troppi gli esempi di zone ripulite dai cittadini e dopo pochi giorni di nuovo lordate. Una guerra “culturale” dove ignoranti e maleducati non possono e non devono avere la meglio.

Serve il pugno duro e ora la nuova amministrazione comunale è intenzionata a utilizzare  gli strumenti a propria disposizione per combattere il degrado che - tra le altre cose - ha un costo anche economico che le disastrate casse comunali non possono assolutamente permettersi. “Da ora controlli sempre più serrati - promette l’assessore al Decoro, Enrico Melasecche - basta con il buonismo a buon mercato che ha ridotto Terni ad una latrina. Chi sporca, chi getta rifiuti ovunque, chi spacca panchine e monumenti deve pagare e se minorenne paghino i genitori”.

La speranza è che i controlli, al di là degli annunci, siano capillari ed efficaci cosa che in passato è stata solo a spot anche in virtù delle solite carenze di organico della polizia locale. Per questo serve anche la collaborazione della città.

“Dobbiamo tutti collaborare con i vigili urbani - prosegue Melasecche - e le altre forze dell’ordine. Terni è di tutti, è la nostra, se lasciamo che maleducati la offendano è come se offendessero un nostro familiare. Dobbiamo fare foto, redarguire, segnalare. Solo una collaborazione corale  e convinta di tutti può invertire questa sorta di assuefazione allo sporco, al degrado, alla trascuratezza. Un grazie a tutti quei cittadini che partecipano a questa rivoluzione culturale insieme al Comune”. Ora si attendono fatti concreti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento