Terni, distributori automatici scambiati per "sale da tè". Opposizione: "Il sindaco faccia rispettare le regole"

La denuncia dei consiglieri comunali di Pd, Senso Civico e Movimento 5 Stelle a seguito di numerose segnalazioni di infrazioni da parte dei cittadini ternani.

Distributori automatici di bevande e snack riadattati a "sale da tè". Accade anche questo al centro di Terni. Comprensibile, perché c'è voglia di condivisione sociale fra i cittadini. Peccato sia assolutamente vietato dalle direttive contenute nell'ultimo dpcm e confermate dall'attuale ordinanza regionale che resterà in vigore fino al prossimo 29 novembre.

A raccogliere le segnalazioni dei cittadini sono i consiglieri di opposizione di Pd, 5Stelle e Senso Civico che chiedono al sindaco e alla giunta "di attivarsi per agevolare il rispetto delle disposizioni contro la diffusione del covid-19 concernenti il distanziamento fisico e l'obbligo di indossare la mascherina anche all'aperto.

Sempre più cittadini - osservano i consiglieri - segnalano che vi sarebbero ancora situazioni in città dove, soprattutto in spazi all'aperto, si verificano episodi dove ciò non avviene. La situazione ternana esige la massima attenzione, perché quanto prima possiamo uscire tutti da questa situazione e non sprecare i grandi sacrifici che tante attività commerciali e cittadini stanno ponendo in essere.

In particolare - scrivono i consiglieri - chiediamo controlli in prossimità dei distributori automatici, sia all'esterno che all'interno degli spazi dove sono adibiti. Riteniamo inaccettabile - concludono - che mentre gli esercenti e i commercianti affrontino con estremo rigore questa situazione vi siano situazioni dove questo non avviene e che li penalizza ulteriormente."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uno store internazionale di abbigliamento apre in centro a Terni. Al via le selezioni: “Entro la fine del 2020 l’inaugurazione”

  • Coronavirus, ecco il farmaco più efficace contro ansia, depressione e panico da pandemia

  • Umbria Arancione | La nuova ordinanza regionale nella sintesi grafica

  • Umbria arancione | Misure restrittive confermate dalla Tesei fino al 29 novembre

  • Coronavirus, nove decessi e 344 guarigioni. A Terni superata la soglia dei 1600 attuali positivi

  • Giovane donna dorme sotto la fermata dell’autobus, scatta la gara di solidarietà nel quartiere

Torna su
TerniToday è in caricamento