Le nuove regole del Comune stoppano gli incarichi sindacali, insorge la Uil

In base al regolamento approvato dalla Giunta vanno comunicati 15 giorni prima dell'affidamento, il segretario Venturi: "Così non potrei essere eletto segretario regionale, inaccettabile ingerenza"

Il segretario della Uil di Terni, Gino Venturi

E' polemica sul nuovo regolamento per i dipendenti comunali approvato dalla Giunta, insorge la Uil: "Così la Giunta Latini non consente al segretario generale della Uil di Terni di assumere l’incarico di segretario regionale Uil Umbria".

Nel mirino del sindacato c'è il regolamento approvato nei giorni scorsi dall'esecutivo di palazzo Spada che stabilisce anche che “gli incarichi conferiti dalle organizzazioni sindacali a dipendenti in aspettativa non retribuita - dicono dalla Uil - devono essere comunicati alla direzione Personale Organizzazione, almeno 15 giorni prima dell’inizio dell’attività o dell’incarico. L’incarico è dunque elettivo e non si capisce come se ne possa comunque dare comunicazione 15 giorni prima dalla effettuazione delle elezioni medesime. A parte ogni altra considerazione sulla inaccettabile ingerenza. Ma questo stabilisce il regolamento non consentendo, stando almeno alla lettera, l’elezione di Venturi alla segreteria regionale giovedì 22 novembre in occasione del direttivo convocato a Perugia".

"Non è forse un caso che proprio la Uil, forte al Comune di Terni del 48% dei voti alla rsu, sta contestando l’amministrazione per la mancata stabilizzazione dei precari invece consentita dalla legge - continuano - perché la stessa amministrazione ha obbligato decine di dipendenti allo straordinario senza averlo pagato e per lo stato di abbandono di alcuni servizi come quelli educativi. Ma non finisce qui. Infatti il regolamento stabilisce anche che 'in caso di parere contrario del dirigente della struttura di appartenenza, il dirigente della Direzione Personale - Organizzazione, entro 5 giorni dal ricevimento della comunicazione, comunica al dipendente il diniego dello svolgimento dell’incarico. Non vengono prese in considerazione comunicazioni prive del parere del dirigente della struttura di assegnazione del dipendente”. Dunque, almeno teoricamente, l’amministrazione potrebbe porre il diniego".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 “Si mettano l’anima in pace, per la Uil decidono gli iscritti Uil e non le controparti”, commenta Gino Venturi che dal suo profilo Facebook attacca direttamente l'assessore al Personale, Sonia Bertocco, anche per la "stretta" sul doppio lavoro dei dipendenti comunali che, secondo il sindacalista. "Da uno stralcio del programma elettorale dell’assessore del Comune di Terni Sonia Bertocco - scrive - 'dalle analisi che abbiamo fatto, queste azioni possono creare, in 5 anni, 4.700 nuovi buoni posti di lavoro, puliti e professionali'.  Intanto alcune azioni improvvisate dell’assessore rischiano però di creare disoccupazione: non vengono stabilizzate le precarie con 14 anni di lavoro nell’Ente come invece consente la legge e inoltre 5 donne potrebbero essere licenziate da una struttura privata come effetto indiretto delle scelte adottate ora dal Comune e che non hanno alcuna rilevanza ai fini dell’efficienza della macchina comunale rispondendo invece soprattutto a logiche demagogiche".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • Addio a Maria Chiara. Mons. Piemontese: "Non esiste un'app "Immuni" per la droga. La felicità è altrove"

  • Ospedale di Terni, ulteriore stretta sugli accessi: i provvedimenti attuati per limitare la diffusione del Coronavirus

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento