E' già ora di pensare a Natale, il mercatino di piazza Europa cambia volto

Dal 7 dicembre al 6 gennaio: via i gazebo, pantofole e cappelli spazio al presepe napoletano, miele, cioccolato e libri per bambini

Terni già si prepara al Natale

"Sarà il più bel Natale di sempre a Terni". Lo ha più volte ribadito il vicesindaco e assessore alla Cultura, Andrea Giuli, sin dai primi giorni dell'insediamento. E per fare questo, in attesa di un programma di iniziative al quale si sta lavorando, l'amministrazione comunale parte dalla "rifondazione" del tradizionale mercatino che tutti gli anni si snoda tra piazza Europa e piazza Solferino ma che nelle ultime edizioni aveva perso ogni tipo di appeal. 

"La precedente edizione del mercato è stata caratterizzata da un limitato numero di operatori presenti, appena 9, a dimostrazione dell'impellente necessità di rivalorizzare in modo incisivo l'iniziativa e di evitarne l'ulteriore declino", si legge nella delibera con cui la Giunta dà il via libera alle misure per riqualificare l'iniziativa che si terrà dal 7 dicembre al 6 gennaio. 

Più postazioni, 16, via gli antestetici gazebo bianchi che saranno sostitutiti con "strutture decorose e soprattutto adeguate ai canoni estetici tipici del periodo natalizio", rivoluzione nelle merceologie ammesse "che prima nella maggior parte dei casi poco o nulla avevano a che fare con il Natale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nell'elenco approvato dalla Giunta, che ha anche riaperto i termini per le richieste degli operatori interessati, spariscono le bancarelle di sciarpe, pantofole e guanti. Al loro posto ci saranno complessivamente tre postazioni dedicate alle statue dei presepi di produzione artigianale, di cui due caratteristici dell'arte napoletana, due postazioni per miele e caramelle, due per il cioccolato artigianale e la cioccolata calda, due per candele artigianali e incensi di alta qualità, due per giocattoli e libri per bambini. Confermati gli spazi per i prodotti tipici umbri e per i dolciumi più i fiori. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • Raccordo Orte-Terni, si apre voragine sulla carreggiata: traffico in tilt ed intervento del personale Anas

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento