rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Attualità

Traffico “osservato speciale”, sulle strade di Terni arrivano le spire induttive

Il progetto di Palazzo Spada per costruire una piattaforma per la gestione della mobilità: appalto da 75mila, ecco di che cosa si tratta

Traffico in tempo reale. Ma non solo: attraversamenti pedonali, rischio allagamenti nei sottopassaggi, sistema di videosorveglianza, gestione dei flussi turistici. E ancora parcheggi, rilevazione della velocità e molto altro ancora. Tutto questo dovrebbe andare a costruire una piattaforma per la gestione della mobilità a Terni, fornendo dati che potranno essere integrati e implementati tra di loro nel corso del tempo.

Il progetto si chiama Smart Mobility ed il piano attraverso il quale il Comune di Terni intende costituire un sistema di “trasporto intelligente per il centro città”, ossia una “piattaforma in grado di fornire informazioni utili alla gestione della mobilità”. E “uno dei primi passi di questa piattaforma - spiega la delibera approvata dalla giunta nelle scorse settimane - è costituito dal sistema di tracciamento basato sulla posa in opera delle spire induttive”.

“Le spire induttive – spiega l’atto licenziato dall’esecutivo - sono sistemi elettronici che si basano sull’attivazione di un segnale di controllo per mezzo di un’alterazione del campo magnetico da esse generato”. Si tratta, in buona sostanza, di sensori che vengono attivati da una alterazione del campo magnetico generato dalle spire: “Tale alterazione genera una rilevazione di variazione di frequenza del circuito interno del sistema. Tale variazione viene trasmessa al sistema di gestione e rilevamento”.

Il progetto esecutivo prevede che le spire vengano posizionate a circa 7 centimetri sonno il piano stradale in base alle indicazioni fornite dai tecnici della direzione polizia locale – mobilità del Comune di Terni e “comunque in prossimità delle intersezioni poste in aree di cui l’ente gode della piena disponibilità”.

In base ai sopralluoghi che verranno effettuati, "verrà determinato il numero dei siti da monitorare, l’area interessata ed il numero di spire necessarie per monitorarla fino al raggiungimento di un totale di 25 corsie provviste di spire induttive".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traffico “osservato speciale”, sulle strade di Terni arrivano le spire induttive

TerniToday è in caricamento