rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Blog

“Il sindaco dimissionario Bandecchi vuole tutelare esclusivamente quella minoranza che lo ha votato”

L’intervento di Pierluigi Spinelli, consigliere comunale e segretario del Pd di Terni: “A lui, ormai è chiaro, Palazzo Spada serve solo come palcoscenico e come sgabello per ambizioni politiche e di potere personali, che nulla hanno a che vedere con l’interesse della città”

Il sindaco dimissionario Bandecchi ha fatto sapere oggi a tutti i ternani che non intende rappresentarli, ma di voler tutelare esclusivamente quella minoranza che lo ha votato. Ne prendiamo atto: è il primo sindaco della storia di Terni che abiura platealmente al dovere di essere il sindaco di tutta la città. I ternani giudicheranno, come già stanno giudicando una amministrazione a partito unico che dopo appena otto mesi perde pezzi ed è frantumata al suo interno, come lo stesso Bandecchi ha confermato in consiglio comunale.

A lui, ormai è chiaro, il Comune serve solo come palcoscenico e come sgabello per ambizioni politiche e di potere personali, che nulla hanno a che vedere con l’interesse della città, che Bandecchi e i suoi non si sforzano nemmeno di provare ad amministrare. Se le sue dimissioni saranno revocate, con una mossa carnevalesca, sarà solo per l’attaccamento alla poltrona del sindaco ora dimissionario, della giunta e dei consiglieri di maggioranza. Una piccola aggiunta personale: la maggioranza ha voluto eleggermi, in mia assenza, nella consulta sport. Mi dimetterò oggi stesso: non intendo ricoprire alcun ruolo con i voti di Ap e di Bandecchi, che considero irricevibili. Continuerò a battermi in consiglio comunale per rappresentare, nel ruolo che mi compete, gli interessi dell’intera città di Terni.

*segretario del Partito democratico di Terni e consigliere comunale

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Il sindaco dimissionario Bandecchi vuole tutelare esclusivamente quella minoranza che lo ha votato”

TerniToday è in caricamento