Blog

“Sanità, sviluppo del territorio e decoro urbano: Terni ha bisogno di questo e non di annunci pirotecnici”

La riflessione di Francesco Maria Ferranti, capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale: “Chiedo al sindaco, che a differenza di altri è legittimato dal voto popolare, di aggiustare il tiro e iniziare a lavorare”

Non me ne vogliano le segreterie regionali e comunali di Alternativa popolare, lo dico con il garbo che ritengo doveroso in ambito istituzionale. Ma non posso non evidenziare come tutti i progetti impattanti sull’opinione pubblica e annunciati dall’attuale amministrazione comunale siano tristemente falliti.

Solo alcuni esempi. I 100 milioni di euro di risarcimento (?) richiesti per i canoni idrici hanno fatto sorridere non solo i vertici dell’Enel ma anche delle altre multinazionali energetiche, nazionali ed europee. L’uscita del Comune di Terni dal trasporto pubblico regionale, annunciata in pompa magna da Corridore come punto all’ordine del giorno del consiglio dell’11 settembre, è crollata al pari delle torri gemelle di New York (forse non è un caso se quel giorno ne ricorrerà il tristissimo anniversario). La fermata del Frecciarossa a Terni costituisce l’ennesima boutade del vice sindaco, solo l’ultima in ordine di tempo, salvo non ritenga che debba utilizzarsi al pari di un treno regionale.

Forse Corridore non sa, né prima di sparare bombe ritiene utile documentarsi, che l’alta velocità necessita di linee dedicate che può progettare e realizzare solo Trenitalia e con ingenti costi annuali posti a carico delle regioni nei cui territori si trovano le fermate.

Tralasciando, pertanto, le sparate demagogiche e obiettivamente irrealizzabili, è invece doveroso iniziare a parlare e lavorare sui temi concreti, di cui la città necessita con tutta urgenza e rispetto ai quali il Comune deve essere regista e attore principale.

Su tutti: nuovo ospedale, politiche e progetti di Ast sul territorio, fabbrica d’armi e problema delle nuove assunzioni, ripartenza ex Treofan con la nuova proprietà Visopack e rilancio strategie per il polo chimico nel suo complesso, decoro urbano, strade da asfaltare, spazzatura da raccogliere in modo puntuale, verde da tagliare e, problema importante, proseguire in maniera fattiva l’interlocuzione avviata proprio da Forza Italia con il ministero di grazia e giustizia per avviare i lavori della cosiddetta “buca di corso del Popolo” ove dovrebbe sorgere la cittadella giudiziaria

Sono questi i temi importanti che interessano in concreto la città e i cittadini rispetto ai quali il sottoscritto sarà sempre disponibile ad un confronto sereno e fattivo, a nulla servendo dialettiche circensi e offensive e men che meno gli annunci pirotecnici volti a distrarre e confondere la pubblica opinione.

Comportamenti che rivelano una palese inesperienza e sostanziale immobilità amministrativa in questi primi quattro mesi di amministrazione.

Chiedo quindi al sindaco, che a differenza di altri è legittimato dal voto popolare, di aggiustare il tiro e iniziare a lavorare anche con il contributo e con la sinergia di tutte le istituzioni concretamente interessate a tale virtuosa e doverosa direzione.

*capogruppo Forza Italia al consiglio comunale di Terni

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Sanità, sviluppo del territorio e decoro urbano: Terni ha bisogno di questo e non di annunci pirotecnici”
TerniToday è in caricamento