rotate-mobile
Cronaca

“Terni mi comincia a stare un po’ sui cogl…”, un altro consiglio comunale di ordinaria follia

La discussione sulla ztl diventa un caos, il sindaco Stefano Bandecchi: “Il nostro assessore ha fatto il suo lavoro con coscienza. La tengo solo per i 600mila euro che fa guadagnare a Ternireti”. E all’opposizione: “Siete poltronari, non ne avete azzeccata una. Infatti i ternani hanno premiato me”

Un altro consiglio comunale di ordinaria follia. Tema del giorno era la discussione sul nuovo regolamento per la zona a traffico limitato a Terni. La vicenda è nota come le polemiche che, in questi mesi, hanno accompagnato la riforma di Palazzo Spada. Comunque, per quanto fosse “animata” la discussione sulla ztl (23mila targhe autorizzate da sfoltire, orari per commercianti e artigiani da rivedere, parcheggi, etc) il clima si è mantenuto a temperature medie. Per poi accendersi alle parole del sindaco, Stefano Bandecchi, che ha iniziato il suo intervento mettendo nel mirino le opposizioni: “Vi hanno mandato a cag… Sì, la mia eleganza è riconosciuta ma io voglio andare con Crozza. Questa città mi comincia a stare un po’ sui cogl… Siete poltronari - dice ancora Bandecchi - Non ne avete azzeccata una. Tranne gli ultimi arrivati (il riferimento è ancora ai ‘poltronari’, con esclusione di chi è entrato a Palazzo Spada solo in questa consiliatura, ndr) cioè politici che hanno tentato giorno dopo giorno di mantenere la loro poltroncina. Vi manca rispetto per il popolo ternano, io sono una persona normale e i ternani lo sanno, tanto è vero che hanno premiato me”.

Prima di entrare nel merito delle vicende ztl, Bandecchi ha riservato due passaggi al “concorso dei vigili urbani” che “sarà fatto, parte a giugno e darà modo a tutti i vigili urbani che noi dovremo prendere (quaranta quest'anno e poi stabilizzarne altri venti)” e poi al “camposcuola” che “è un casino, fa cag… è la più grande truffa che si sia mai avuta in questa cacchio di città”. “Porti i documenti in procura – dirà poi l’ex assessore allo sport, Elena Proietti Trotti – altrimenti sarà complice, oppure sarà diffamazione”.

Poi, la ztl: “Il nostro assessore non ha mai sbagliato – dice Bandecchi - Ha fatto il suo lavoro con coscienza. A Terni ci sono una serie di mangiapane che hanno avuto una serie di favori per tutta la vita e che da oggi non li avranno più. La ztl la tengo solo per la famosa azienda Ternireti, che senza i 600mila euro che guadagna dalla ztl dovrebbe chiudere e licenziare tutti”. Azienda che è stata “fatta per rubare soldi ai cittadini ternani” ma che è stata “risanata” visto che “oggi hanno decine di milioni in cassa. Noi abbiamo fatto diventare una risorsa, ciò che per voi era un problema”.

consiglio comunale caos terni (1)

Ultimi passaggi: “I vostri suggerimenti sono inutili”, dice Bandecchi in riferimento agli emendamenti al regolamento ztl presentati dalle opposizioni, uno dei quali riguardava la possibilità di concedere pass anche ai giornalisti. Giornalisti (ternani e umbri) che “hanno rotto il caz…” (ce ne faremo una ragione..., nda).

Prima che scenda il sipario – momentaneo – c’è qualcos’altro. “Sei solo un vigliacco – dice il vicesindaco Riccardo Corridore rivolto ai banchi di Fratelli d’Italia - Vai a lavorare, non lo hai fatto mai in vita tua”. Rientra Bandecchi e “placa” l’assessore Marco Schenardi: “Non perda tempo con i coglioni”. Ancora Corridore: “Attento Cecconi che ti sei bagnato”. Consiglio sospeso. Si torna in aula, gli emendamenti non passano. Ma forse non è la cosa più importante di questa giornata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Terni mi comincia a stare un po’ sui cogl…”, un altro consiglio comunale di ordinaria follia

TerniToday è in caricamento