rotate-mobile
Cronaca

Caso Suarez, rinviati a giudizio per "l'esame farsa" gli ex vertici della Stranieri. Prosciolto l'avvocato della Juve

A processo l’ex rettrice dell’Università per Stranieri di Perugia Giuliana Grego Bolli, per il direttore generale dell’Ateneo Simone Olivieri e per la professoressa Stefania Spina

Rinvio a giudizio per l’ex rettrice dell’Università per Stranieri di Perugia Giuliana Grego Bolli, per il direttore generale dell’Ateneo Simone Olivieri e per la professoressa Stefania Spina nell’ambito dell’indagine sull’esame farsa del calciatore Luis Suarez nel settembre 2020, finalizzato all’ottenimento della cittadinanza. I reati contestati sono falsità ideologica e rivelazione e utilizzazione di segreti d’ufficio i reati ipotizzati a vario titolo. Prosciolta dal giudice, invece, l’avvocato della Juventus (il giocatore era in trattativa con la società di Torino) Maria Cesarina Turco dopo che anche la Procura aveva chiesto il proscioglimento.

Il processo inizierà l’11 gennaio davanti al collegio del tribunale penale di Perugia.

Per la procura di Perugia l’esame sostenuto da Luis Suarez alla Stranieri, per ottenere la certificazione di lingua italiana necessaria a ottenere la cittadinanza, requisito a sua volta ritenuto decisivo per concludere il passaggio del calciatore alla Juventus nel settembre del 2020 con il calciomercato ormai in scadenza, sarebbe stato combinato.

Gli imputati sono difesi dall’avvocato Francesco Falcinelli e dallo studio legale Brunelli. Le difese contestano la ricostruzione accusatoria sia per quanto riguarda l’anticipazione dell’esame, una pratica consueta per l’ateneo, sia per il presunto documento falsificato sempre relativo all’esame, sia per quanto riguarda le accuse di aver facilitato la prova al calciatore.

“Un po’ ce l'aspettavamo, vista la richiesta favorevole della procura”, è il commento del professore Franco Coppi, difensore dell’avvocato Maria Turco alla decisione del gup di Perugia di prosciogliere la sua assistita. “Effettivamente il comportamento dell’avvocato Turco era sempre stato assolutamente lineare - ha aggiunto Coppi - nel senso di reclamare una correttezza della procedura nel rispetto sia formale che sostanziale delle regole che presiedevano quel tipo di prova. Direi che era una sentenza attesa ma anche giusta”, ha concluso.

“Non preoccupa il disposto rinvio a giudizio: sono convinto che il dibattimento consentirà, attraverso il contraddittorio probatorio, la ricostruzione rigorosa dei fatti storici dai quali potrà emergere l’insussistenza della responsabilità ascritta al dottor Olivieri”, così l’avvocato Francesco Falcinelli che difende il dg Olivieri.

“C'è da notare una contraddizione, a mio parere, in relazione al capo uno dell’imputazione - ha aggiunto l’avvocato Falcinelli - ovvero il preteso falso della delibera del 9 settembre 2020. Correttamente e legittimamente è stato disposto il proscioglimento per l’ipotesi di istigazione (contestato all’avvocato Turco, ndr) però è rimasta la contestazione della condotta istigata. Mi sembra che ci sia una contraddizione in termini ma credo che anche questo potrà essere agevolmente risolto al momento del dibattimento”.

“Confidiamo in un giudizio sereno da parte del collegio designato, davanti al quale potremo dimostrare l’infondatezza delle accuse”. Così commenta il rinvio a giudizio dell’ex rettore dell’Università per stranieri di Perugia, Giuliana Grego Bolli, e della professoressa Stefania Spina, lo studio legale Brunelli che le assiste.
“Il giudice, riprendendo pedissequamente le richieste dell’accusa, non ha neppure voluto considerare che per uno dei capi di imputazione si ipotizza il falso di un documento che non è stato firmato e che quindi non è un documento. Questo la dice lunga sulla funzione dell’udienza preliminare, un passaggio che nella gran parte dei casi si risolve in una inutile perdita di tempo” aggiungono ancora i legali. “Le professoresse Grego Bolli e Spina sono serene e consapevoli di non aver commesso alcun reato”, conclude lo studio legale Brunelli. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Suarez, rinviati a giudizio per "l'esame farsa" gli ex vertici della Stranieri. Prosciolto l'avvocato della Juve

TerniToday è in caricamento