rotate-mobile
Cronaca

Fuori legge e pericolosi, via da Terni: oltre cento espulsioni di stranieri irregolari da inizio anno

Cinque gli stranieri allontanati dal territorio provinciale dalla polizia di Stato nella sola giornata di lunedì: uno di loro non potrà fare rientro in Italia per dieci anni

Lunedì scorso, a seguito di varie operazioni che hanno portato al rintraccio nel territorio provinciale di diversi cittadini stranieri irregolari, gli agenti dell’ufficio immigrazione della questura di Terni hanno eseguito cinque espulsioni nei confronti di altrettanti cittadini stranieri.

Si tratta di due tunisini, di 24 e 20 anni, arrivati da qualche giorno in Europa e respinti al confine francese, di un gambiano di 25 anni con precedenti penali, di un marocchino di 22 anni con precedenti per spaccio, che non potranno fare rientro in Italia per 5 anni, e di un albanese di 22 anni, che aveva appena terminato gli arresti domiciliari con braccialetto elettronico per spaccio, che è stato espulso per pericolosità sociale e che non potrà fare rientro in Italia per 10 anni.

L’attività della terza sezione dell’immigrazione della polizia di Stato ternana provvede, oltre alla quotidiana attività di verifica anche domiciliare e di costante contatto con l’autorità giudiziaria e con le case circondariali della provincia, anche a dare esecuzione ai provvedimenti espulsivi degli stranieri irregolari, fermati in tutto il territorio provinciale, sia dalla polizia di Stato, che dalle altre forze dell’ordine.

In totale, dall’inizio dell’anno sono 119 le espulsioni eseguite dalla polizia di Stato di Terni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fuori legge e pericolosi, via da Terni: oltre cento espulsioni di stranieri irregolari da inizio anno

TerniToday è in caricamento