rotate-mobile
Mercoledì, 27 Settembre 2023
Concerti San Gemini

Sangemini Classic, il gran finale e il bilancio: “Grande apprezzamento del pubblico” 

L’ultima serata della 23esima edizione, in una piazza Duomo gremita, con artisti nazionali e internazionali

Un finale di grande spessore, degno del festival Sangemini Classic, che sabato sera ha vissuto l’ultima puntata della 23esima edizione, ancora in una piazza Duomo gremita. Nell’ultimo atto del “piccolo festival di vera arte”, sotto la direzione artistica di Virna Liurni, protagonisti l’ensemble di trombe FVG della Fondazione Santa Cecilia. Il gruppo di trombettisti – Stafano Boz, Isabel Crepaz, Emanuele De Marchi, Tiziano Fingolo, Marco Nonis, Raffaele Tajarol, Matteo Zanon – con la direzione del maestro Giovanni Vello, si è esibito in un concerto suggestivo che ha messo insieme le sonorità vivaci delle trombe a quelle possenti dell’organo e del pianoforte, suonato da Liurni. Una contaminazione che richiama l’epoca di Bach, Handel e Mozart, per immortalarla.

“Questa 23esima edizione - è il bilancio della direttrice artistica Virna Liurni - si chiude con un bilancio più che positivo. Abbiamo ospitato ospiti nazionale e internazionali, e soprattutto siamo riusciti ad arrivare al pubblico, sensibilizzandolo ad andare oltre il limite, come il titolo di questa edizione. Abbiamo portato cultura in piazza e il riscontro del pubblico è stato molto significativo. Siamo già al lavoro per la prossima edizione”. 

La 23esima edizione del Sangemini Classic è stata organizzata grazie ai contributi e i patrocini della Fondazione Cassa di Risparmio di Terni e Narni, di Regione Umbria, Comune di Terni, Comune di San Gemini, Camera di Commercio dell'Umbria. L’evento è stato organizzato dall’Associazione Culturale Nuova Tradizione Musicale, in collaborazione tecnica con il Comune di San Gemini e in partnership con il Grand Hotel San Gemini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sangemini Classic, il gran finale e il bilancio: “Grande apprezzamento del pubblico” 

TerniToday è in caricamento