Il primo uomo sulla Luna 'approda' a Piediluco tra musica e arte, ecco 'Moon'

Spettacolo di Stefano De Majo dedicato all'anniversario dell'arrivo dell'uomo sulla Luna: "Udiremo gli echi di Dante e Leopardi i cosmonauti più alti insieme ad Armstrong e Gagarjin"

Mercoledì 7 Agosto ore 21.30 Baraonda di Piediluco ,Palcoscenico sul Lago

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel cinquantesimo anniversario del primo allunaggio, Stefano De Majo presenta un originale spettacolo notturno sotto le stelle, Moon, un monologo multisensoriale di teatro, musica e danza attraverso il racconto del primo essere vivente che per primo varcò, come Ulisse le frontiere dell'ignoto. La cagnetta Laika, che i sovietici inviarono nello Spazio senza più fare ritorno ma la cui voce riecheggia viva ancora adesso, con un testo onirico e surreale, poetico e tuttavia attinente ai fatti storici effettivamente accaduti. Laika e la Luna si racconteranno in prima persona tra i suoni e le vibrazioni notturne del Contrabasso di Matteo Fabrizi e la voce eterea di Margherita Rinaldi che rivocherà le atmosfere degli anni '50 con le canzoni americane più belle dedicate alla luna e l'esclusiva installazione del Maestro Igor Borozan che farà scendere la luna sul filo dell'acqua. Su un palcoscenico galleggiante a 4 metri dalla riva sospesi tra cielo e lago, fluttueremo con la mente, come la luna in un mare di stelle, una barchetta di carta che vaga nel lago o un palloncino bianco tenuto ad un filo. Un viaggio nel tempo e nello spazio fatto di suoni, di voci e sperdute emozioni, a mostraci ora l'una ora l'altra faccia della luna, quel misterioso disco bianco da sempre vagheggiato e forse mai davvero raggiunto e compreso nella sua più intima essenza. "Udiremo gli echi di Dante e Leopardi i cosmonauti più alti insieme ad Armstrong e Gagarjin e alla fine del viaggio magari da lassù scopriremo qualcosa di più anche di noi stessi e della nostra vecchia Terra. " ...da lassù la Terra era bellissima", dice De Majo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento