Eventi

“Per non essere più invisibili”, Terni si illumina di viola contro la fibromialgia

L’iniziativa interessa vie, piazze e monumenti in occasione della giornata mondiale dedicata a questa malattia e in programma il prossimo 12 maggio

Per non essere più invisibili, in occasione della giornata mondiale della fibromialgia (12 maggio) Ai – Associazione italiana sindrome fibromialgica odv promuove su tutto il territorio nazionale l’iniziativa “Illuminiamo la fibromialgia”.

L’evento, che consisterà nell’illuminare di viola piazze, edifici e monumenti in tutta Italia, si pone l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulle condizioni del paziente fibromialgico, sofferente di una patologia non riconosciuta e spesso trascurata, che la pandemia ha contribuito ad aggravare ulteriormente.

“Tantissimi enti locali hanno aderito all’iniziativa – spiegano da Aisf - segno che la nostra voce inizia ad essere ascoltata dalle istituzioni. Un sentito ringraziamento a tutte le amministrazioni locali che illumineranno di viola un importante edificio o un monumento della loro città e a tutti i volontari che con forza e passione si stanno adoperando per far conoscere e divulgare l’iniziativa. La rete di richieste presentate e positivamente accolte riteniamo possa generare un forte impatto visivo ed emotivo, tanto nelle comunità locali coinvolte quanto nella popolazione italiana nel suo complesso. Le contemporanee immagini di tante piazze e monumenti colorati di viola, accompagnate da adeguati messaggi di sensibilizzazione e informazione, saranno infatti un veicolo eccezionale di promozione dei diritti dei pazienti”.

Anche il Comune di Terni ha risposto all’appello: saranno illuminate di viola le sedute di largo Villa Glori, porta Sant’Angelo e il PaleoLab in largo Liberotti.

Ultimo appello per pazienti, familiari, amici, personale sanitario che potranno “indossare un fiocco viola il 12 maggio, come segnale che i pazienti fibromialgici esistono. In questo modo ci aiuterete a diffondere il messaggio, dandogli forma e sostanza. E quando vi chiederanno perché indossate quel fiocco, potrete rispondere che è il simbolo di una categoria di ammalati che non hanno una dignità e invece meritano di averla. È arrivato il momento di fare luce e non essere più invisibili”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Per non essere più invisibili”, Terni si illumina di viola contro la fibromialgia

TerniToday è in caricamento