rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Eventi

Musica e arti performative, riparte il festival Orti Sonanti

Il primo evento a Strettura il 28 agosto nella fattoria sociale “Le Pecore Gialle”, il 3 e 4 settembre appuntamento ad Allerona

Il Festival Orti Sonanti prosegue, dopo la pausa di Ferragosto, con altri tre appuntamenti dedicati alla musica dal vivo e alle arti performative. Nato come occasione di sensibilizzazione riguardo tematiche come l'inclusione lavorativa di persone svantaggiate e l'importanza dell'agricoltura sociale nel tessuto economico di una comunità, Orti Sonanti già dai primi eventi organizzati nelle varie fattorie sociali dell'Umbria è stato capace di richiamare l'attenzione di un pubblico scrupoloso e partecipe che ha saputo cogliere l'importanza della proposta sia dal punto di vista aggregativo che culturale.

Non sono mancati, infatti, appuntamenti con artisti di spicco del panorama nazionale e internazionale che hanno accompagnato il Festival all'interno del circuito di fattorie sociali della regione, permettendo agli spettatori di visitare questi luoghi "protetti" e non sempre accessibili a tutti e di conoscerne i protagonisti che quotidianamente li animano. La formula di Orti Sonanti, semplice eppure molto efficace, ha consentito di avvicinare vari attori sociali e di creare momenti di condivisione, di svago e di confronto.

In quest'ottica, i prossimi eventi in programma rispecchiano pienamente l'obiettivo dell'intero Festival: l'ultima domenica di agosto e il fine settimana successivo si terranno tre giornate ricche di occasioni per sperimentare la musica e il teatro e per godersi performance dal vivo. Si parte domenica 28 agosto a Strettura di Spoleto presso la fattoria sociale "Le Pecore Gialle", gestita dalla Cooperativa E.Di.T., con un laboratorio teatrale gratuito e aperto a tutti guidato dal gruppo Dynamis. Il laboratorio "Autodafé Laboratorio di condanne e assoluzioni plastic-free", come è nello spirito del festival, è accessibile anche alle persone con disabilità e coinvolgerà i partecipanti nel ri-significare il mondo degli oggetti plastici del nostro quotidiano, per arrivare alla costruzione di una storia narrata dagli stessi protagonisti del laboratorio. Si prosegue il 3 e 4 settembre ad Allerona (TR) presso la fattoria sociale "Orti in Pace", gestita dalla Cooperativa sociale e agricola Oasi Agricola in collaborazione con l'Ass. Il Ginepro e altri soggetti del territorio. Il progetto che ha visto la nascita di "Orti in Pace", circa 4 anni fa, ha come obiettivo quello di sviluppare un'agricoltura nel rispetto umano e dell'ambiente, in contrasto con le pratiche estensive e che riesca ad essere inclusiva.

Sabato 3 settembre, alle ore 11 e alle 15.30, si terrà un laboratorio teatrale, gratuito e aperto a tutti, guidato dal gruppo Nontantoprecisi. L'intervento laboratoriale verte sulla ricerca corale del rapporto che unisce spazio e corpo, comunità e individuo attraverso il linguaggio teatrale e il coinvolgimento attivo di tutti i partecipanti. Il processo di espressione collettiva, in continua evoluzione, sfocia alle ore 21 in una performance dal vivo a cui prendono parte gli stessi partecipanti del laboratorio. Nontantoprecisi è un collettivo di ricerca teatrale nato nel 2006 all'interno dell'ex Manicomio di Roma "S.Maria della Pietà".

Alle ore 22, invece, sarà la volta di Organicanto, una formazione musicale dal carattere piacevolmente folk che, con semplicità, calore e naturalezza, spazia dalle musiche popolari del centro Italia e arriva ad attingere all’ampio patrimonio della musica popolare, delle pizziche e dell'intera tradizione italiana. Abituati a calcare palchi prestigiosi come quelli di Umbria Folk Festival (Orvieto), Buskers Festival (Ferrara), Musica nelle Aie (Romagna), Caffeina Festival (Viterbo), JazzUp Festival (Puglia) e Musica nei Roccoli (Friuli), per questa serata di inizio settembre gli Organicanto saranno accolti in una cornice assolutamente campestre e su un palco immerso nel verde.

Domenica 4 alle ore 10, invece, si terrà un altro appuntamento a partecipazione libera, un laboratorio di Movimento espressivo. Guidati da Livia Bartolucci e Prem Singh, adulti e bambini potranno sperimentare il linguaggio del corpo in un incontro con l'altro, lo spazio e il tempo. Tutti gli eventi sono a partecipazione gratuita: per iscriversi ai laboratori, basterà seguire le indicazioni riportate nella pagina fb dedicata "Orti Sonanti". Presso le Fattorie sociali "Le Pecore Gialle" e "Orti in Pace" sarà possibile visitare le struttura, approfondire le attività, godersi gli spazi all'aperto e acquistare cibi e bevande.

Orti Sonanti è un progetto della Cooperativa sociale E.Di.T. di Terni in collaborazione con la Cooperativa sociale Ariel di Foligno, la Cooperativa sociale agricola Terre Umbre di Terni, la Casa Laboratorio Cenci di Amelia, la Cooperativa sociale e agricola Oasi Agricola di Orvieto e l'Associazione Demetra di Terni ed è realizzato con il sostegno dei Fondi POR FESR Umbria 2014-2020 – Az. 3.2.1 "Avviso Pubblico per partecipazione Progetto Spettacoli dal Vivo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musica e arti performative, riparte il festival Orti Sonanti

TerniToday è in caricamento