Giovedì, 23 Settembre 2021
Eventi Piediluco

Piediluco Festival, un mese di concerti ma non solo: eventi anche al borgo fantasma

Da sabato al via l’edizione 2021 dell’evento organizzato dall’associazione Mirabil Eco con il Comune e la Fondazione Carit. In programma anche una Masterclass

Più di un mese di concerti, ma non solo musica: punta anche sulla interdisciplinarietà l’edizione 2021 del Piediluco Festival, organizzato dall’associazione culturale Mirabil Eco con la collaborazione del Comune di Terni e il contributo della Fondazione Carit. 

Ricco il programma, presentato venerdì mattina nella sala Pirro di Palazzo Carrara. Al tavolo l’assessore alla cultura Maurizio Cecconelli, fresco di nomina, e Lucrezia Proietti, direttrice artistica del festival. Si parte il 17 luglio per chiudere il 28 agosto, con un cartellone dal titolo “Vers la flamme”. Diverse le tipologie di eventi in programma. Tra questi anche una masterclass di perfezionamento strumentale condotta da alcuni dei protagonisti della scena musicale italiana, come Giottoli, Roccato e  Pepicelli. In più, collaborazione con alcuni comuni del Lazio: il borgo fantasma di Celleno in provincia di Viterbo, ospiterà il 23 luglio alle 21.30 lo spettacolo tratto da un racconto di Borges e accompagnato dalla musica di Astor Piazzola con la partecipazione straordinaria di Moni Ovadia (unico evento a pagamento).

“Questo evento che apprezzo molto – ha spiegato in conferenza l’assessore Cecconelli – va nella direzione di tutte quelle iniziative che ho idea di sostenere in quanto rende la cultura volano dello sviluppo economico e territoriale. Piediluco Festival è infatti ben radicato nel territorio e nella comunità, richiama turisti e frequentatori, qualificando e valorizzando l’intera realtà dove si innesta. Ancor più esemplare – aggiunge l’assessore – è la multidisciplinarietà che connota la rassegna e il fatto che gli spettatori possono diventare attivi protagonisti grazie alle masterclass organizzate”.  

Ci saranno infatti una serie di incontri in cui la musica sarà compenetrata dal disegno realizzato in collaborazione con l'illustratore bolognese Stefano Ricci. “Si tratta di Live Painting - afferma la direttrice artistica Proietti - momenti in cui il disegnatore crea durante il discorso musicale. Abbiamo chiamato questi appuntamenti Spinner. Suoni e disegni ai piedi del bosco sacro coordinati da Ricci e da alcune allieve dell'Accademia di Belle Arti di Bologna e di Verona”.

Previste anche presentazioni di libri in presenza degli autori su temi musicali (23 luglio: “Giochi d’orchestra. Esercizi per suonare insieme” presentazione del libro di Simone Genuini; ed. Curci-Feltrinelli; ) ed alcune cene e aperitivi su prenotazione. L’anteprima di Piediluco Festival è sabato 17 luglio alle 21.30 con uno dei più grandi violoncellisti italiani, Francesco Dillon e La Suite di Bach. Si prosegue poi con la vera e propria inaugurazione, il 21 luglio a Piediluco all’Hotel Miralago con cena e concerto alle ore 22 dell'Umbria Ensemble. I concerti si svolgeranno secondo la vigente normativa anti Covid con prenotazione obbligatoria inviando una mail a associazione@mirabileco.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piediluco Festival, un mese di concerti ma non solo: eventi anche al borgo fantasma

TerniToday è in caricamento