rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Eventi Piediluco

Ecco Meet-In Piediluco, alla scoperta dei tesori del lago di Terni

Il Circolo canottieri organizza una serie di appuntamenti promozionali in occasione del Memorial D’Aloja e del meeting nazionale

Valorizzare le gare di canottaggio ospitate a Piediluco annualmente tra aprile e maggio e promuovere le bellezze del territorio ed incrementare l’attrattività turistica ed i processi di riqualificazione. Questi gli scopri principali del progetto Meet-In Piediluco, promosso e coordinato dal Circolo canottieri Piediluco, realizzato con la collaborazione di Fai e Legambiente e finanziato dalla Fondazione Carit.

Due gli eventi inclusi nel progetto Meet-In Piediluco. Si inizia con la regata internazionale Memorial Paolo d’Aloja in programma da da venerdì 31 marzo a domenica 2 aprile, quindi il secondo meeting nazionale in programma sabato 13 e domenica 14 maggio. Entrambi gli eventi con un gran numero di atleti, dirigenti e allenatori.

Al D’Aloja saranno presenti squadre da 34 nazioni, al meeting oltre mille atleti provenienti da tutta Italia. Nelle giornate delle gare, grazie alla collaborazione con la delegazione Fai di Terni e Legambiente, saranno organizzate iniziative per conoscere il territorio come la scoperta del borgo di Piediluco e la difesa dell’ecosistema lacustre, assicurando un basso impatto ambientale durante lo svolgimento degli eventi di gara.

A promuovere il progetto è il Circolo canottieri Piediluco, associazione sportiva dilettantistica iscritta al registro Coni, affiliata alla Federazione italiana canottaggio – Fic - svolge attività sportiva agonistica con ottimi risultati della sua squadra. Il Circolo si occupa di organizzare e ospitare gare di canottaggio di livello nazionale ed internazionale e con i suoi 53 anni di storia è un punto di riferimento stabile, un simbolo ed un valore identitario per il canottaggio e per il territorio.

Nei giorni di gara saranno proposti eventi promozionali di natura storico-culturale e ambientalista con l’obiettivo di attirare l’attenzione degli atleti, degli accompagnatori e del pubblico locale. Meet-In Piediluco vuole inoltre avvicinare i giovani umbri allo sport del canottaggio, veicolare lo sport come motore di sviluppo sociale ed incentivare le famiglie degli atleti a cogliere l’occasione della gara per conoscere l’area ed aumentare il flusso turistico. Si cercherà un ampio coinvolgimento per stimolare i partecipanti a tornare a Piediluco. Infine il progetto vuol creare nuove opportunità di aggregazione fuori stagione. Per avere informazioni sulle diverse iniziative, www.canottieripiediluco.org/meet-in-piediluco-2023/.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco Meet-In Piediluco, alla scoperta dei tesori del lago di Terni

TerniToday è in caricamento