Sabato, 18 Settembre 2021
Eventi Piediluco

Musica, luci ed emozioni: gran finale per il Tributo a Sergio Endrigo – Città di Terni

Il pianista sul lago Raphael Gualazzi protagonista dell’ultima serata del festival. Gli organizzatori: qualcosa di mai visto nella nostra città, appuntamento al prossimo anno | LE IMMAGINI

È con un grandioso spettacolo di musica e di luci che hanno illuminato le acque del lago di Piediluco fino alle sponde opposte, il cielo e le fronde degli alberi, che si è conclusa l’edizione numero nove del Tributo a Sergio Endrigo – Città di Terni.

Una tre giorni di emozioni, dai concerti nei cortili Morelli e Fabrizi con protagonisti i talenti ternani, fino alla serata di ieri con Raphael Gualazzi.

“Molte le immagini che rimarranno del concerto finale”, sottolineano con entusiasmo gli organizzatori dell’associazione Terni città futura, ricordando “un piano che per essere posizionato sul pontile ‘vola’ sul lago imbracato e sollevato da un potente mezzo gru (operazione delicata e precisa); l’arrivo e la ripartenza dal lago di Raphael Gualazzi con il catamarano del circolo canottieri, le ovazioni e gli applausi prolungati con tutto il pubblico in piedi, la performance di un artista che ha incantato i 300 fortunati spettatori, dimostrando tutto il suo grande talento. Un pubblico letteralmente rapito sia dal fascino dell’esecuzione musicale che dai movimenti di luci che riflettendosi sulle acque rendevano tutto magico”.

Il pianista sul lago ha reso un colto e sentito omaggio ad Endrigo, con una scelta di quei brani forse meno conosciuti ma artisticamente a lui più vicini (Se tutti fossero uguali a te, La rosa bianca, Chi sei, Le parole dell’addio, La dolce estate).

“Un qualcosa di mai visto nella nostra città è stato il commento più ricorrente tra i ringraziamenti degli spettatori all’uscita dal concerto. Ed è questo che ci ripaga del tanto lavoro fatto, degli ostacoli trovati, delle avversità e dell'incredulità di molti”.

“Il Tributo Endrigo – rilevano ancora gli organizzatori - dimostra così ancora una volta di essere un evento culturale che per come è pensato è anche turistico e lo si sentiva dagli accenti del pubblico presente”.

“Lunghissimo è l’elenco delle persone da ringraziare. Tecnici, professionisti, attività commerciali ed imprenditoriali, la regione dell’Umbria, la Sii, gli uffici del Comune di Terni, che ci hanno aiutato, si sono messi a disposizione, risolvendo i tanti problemi logistici di una location sicuramente non facile. Ed è grazie ai tanti che ci hanno dato una mano che tutto questo si è potuto realizzare. Non ultimo il ringraziamento al pubblico che con la sua grande partecipazione ci ripaga di tutto”.

“La riconosciuta e indiscutibile qualità della proposta musicale ed artistica sta sempre più caratterizzando il Tributo Endrigo ed è su questo che si intende proseguire. L’appuntamento – conclude perciò Terni città futura - è al prossimo anno”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musica, luci ed emozioni: gran finale per il Tributo a Sergio Endrigo – Città di Terni

TerniToday è in caricamento