Terni apre le porte ad Andy Warhol e alla Pop Art

Per la prima volta in città le opere dell’artista statunitense in un omaggio alla sua genialità lungo due mesi. “Palazzo di Primavera” culla per oltre 130 opere

Il biglietto da visita è di quelli “pesanti”: oltre 8 milioni di visitatori in dieci anni tra esposizioni in Italia e presenze all’estero. Ora, però, anche Terni per la prima volta potrà dare il suo contributo di pubblico e di apprezzamento alla mostra “Andy Warhol …in the city”, grazie alla scelta di Pubblwork Eventi, titolare da sempre dell’organizzazione, di allestirla nelle accattivanti sale del Centro espositivo “Palazzo di Primavera” di via Giordano Bruno, individuato quale crocevia strategico per gli appassionati del genere provenienti dall’Umbria, dall’alto Lazio e dalla capitale.

Dal 7 marzo al 3 maggio p.v. un ininterrotto tributo alla genialità dell’artista americano con più di 130 opere che fanno parte della storia iconografica del “Padre della Pop Art”, per lunghi anni in prima linea nel campo non solo della pittura e della fotografia, ma anche del cinema e della pubblicità. Si tratta di un percorso finalizzato ad offrire un particolarissimo approfondimento della poliedricità dell’artista statunitense, scomparso nel febbraio 1987 a 59 anni, attraverso una puntuale ma originale rivisitazione del suo vissuto ideale e reale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La macchina organizzativa della Pubbliwork Eventi, in collaborazione con l’associazione nazionale “New Factory Art”, che raccoglie l’adesione di numerosi collezionisti, ha messo a punto negli ultimi giorni il focus della mostra (a breve la presentazione ufficiale) e il lotto dei lavori che verranno esposti, riscontrando il consenso e il patrocinio della Regione Umbria, della Provincia di Terni e del Comune di Terni. In via di definizione l’idea di coinvolgere altri ambiti della città, attraverso la creazione di alcuni eventi collaterali, con il coinvolgimento del comitato “Terni al Centro” e gli esercizi commerciali associati. Allo studio dibattiti, serate a tema, proiezioni di film e una grande festa in piazza, dedicata appunto alla Pop Art.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento