Eventi

Un legame particolare tra Dante e Leonardo da Vinci sotto la lente di Luca Tomio

Lo storico dell'arte ne parlerà in una sua relazione il prossimo 29 maggio sul sito della società Dante Alighieri di Terni

Luca Tomio

In occasione della giornata mondiale della Dante, momento di aggregazione e di appartenenza, che cade il 29 maggio( data presunta della nascita del Sommo Poeta), il Comitato di Terni sottolinea questo appuntamento con una intervista, gentilmente concessa da Luca Tomìo, storico dell’Arte che parlerà del sottile filo di rimandi che lega Dante e Leonardo da Vinci.

L’intervista sarà fruibile il giorno 29 maggio,sul sito del Comitato di Terni, www.dantealighieriterni.it

Quando Leonardo arriva a Milano nel 1482 è un omo sanza lettere che si fa portatore di due tecniche artistiche innovative di origine fiamminga, il disegno a punta metallica e la pittura a olio, ma è solo a Milano che avvia l'apprendimento della cultura scientifica e umanistica, dallo studio del latino a quello dell'anatomia, dalla filosofia alle scienze fisiche, anche se, unica eccezione, la sua cultura letteraria resterà anche a Milano sempre legata non solo alla Firenze della sua formazione da adolescente ma al borgo di Vinci della sua infanzia, dove fin dalla più tenera età avvenne per lui il primo contatto con quella cultura popolare delle novelle, dei motti, delle favole e delle facezie che nella Toscana del tempo aveva ormai preso da due secoli le forme della moderna letteratura in volgare, tra cui spicca, anche per la diffusa conoscenza orale da parte dei ceti più umili e meno acculturati della popolazione, della Divina Commedia di Dante.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un legame particolare tra Dante e Leonardo da Vinci sotto la lente di Luca Tomio

TerniToday è in caricamento